Zito (M5S): “Il governo accenda i riflettori sull’ospedale di Siracusa. Qualcuno vuole metterci le mani sopra?”

“Il governo accenda i riflettori sul nuovo ospedale di Siracusa, Se non lo fa, tutti saremo complici: forse qualcuno sta o stava cercando di metterci sopra le mani”. A lanciare il preoccupato grido di allarme è stato il deputato del Movimento 5 stelle , Stefano Zito, in occasione dell’ultima seduta d’Aula all’Ars, prima dell’inopportuno rompete le righe pre-elettorale.

Zito ha citato stralci di una intercettazione telefonica riportata dal “Giornale.it” sullo scandalo Expo, in cui si fa chiarissimo riferimento all’ospedale in predicato di essere costruito nel centro della città aretusea “…tieni conto che stiamo seguendo per lui l’ospedale di Siracusa…”.

“Da tempo – afferma Zito – abbiamo notato cose strane nelle carte relative al nascituro ospedale, del quale stiamo passando ai raggi x i documenti che ci siamo procurati con fatica, dopo diverse richieste di accesso agli atti. Ebbene parecchie cose curiose saltano agli occhi, come ad esempio il costo per posto letto, che oscilla tra i 320 ai 350 euro contro la media dei 240-270 del Nord. Da verificare anche i compensi, a nostro avviso esosi, previsti per il geologo e per le indagini geologiche, che assommano a circa un milione e 200 mila euro”.

“Precisiamo – puntualizza il deputato Cinquestelle – che non intendiamo accusare nessuno, chiediamo solo grande attenzione verso questa importante opera.  ll M5S terrà la guardia altissima. Altrettanto ci aspettiamo e pretendiamo dalle istituzioni. Chiediamo che l’assessore Borsellino instauri una collaborazione preventiva con le forze dell’ordine per prevenire eventuali infiltrazioni affaristiche”.

Intervento in Aula di ZITO:

Uff stampa M5S Ars, 15 maggio 2014


Leave A Reply