Tavolo tecnico per semplificazioni burocratiche del settore agricolo

Un tavolo tecnico per la semplificazione delle pratiche burocratiche del settore agricolo.

È il risultato di un incontro tra rappresentati dell’Assessorato all’Agricoltura e di Confagricoltura, promosso dal deputato del gruppo parlamentare del Movimento Cinque Stelle, Gianina Ciancio. Erano presenti la dottoressa Rosaria Barresi, dirigente generale del dipartimento interventi strutturali dell’assessorato Agricoltura, il dottor Saro Romeo, vice presidente regionale dell’Agriturist, e il dottor Corrado Vigo, tecnico agronomo.

“La partecipazione diretta dei cittadini al funzionamento delle istituzioni – afferma Gianina Ciancio – è fondamentale. Solo la gente che vive quotidianamente questo tipo di problemi, gli agricoltori e le associazioni di categoria possono dare un contributo forte alle amministrazioni e proporre serie ed effettive soluzioni all’appesantimento burocratico gravante su di essi. Il tavolo tecnico che la dottoressa Barresi si è impegnata a convocare al più presto prevede, infatti, la presenza dei rappresentanti del settore e di tecnici agronomi”.

“Siamo soddisfatti – continua Gianina Ciancio – della disponibilità dimostrata dalla dirigente generale e ci auguriamo che si passi dalle parole ai fatti prima possibile, per dare respiro ad un settore di vitale importanza per l’economia siciliana”


2 commenti

  1. ottima cosa… velocizzare i tempi burocratici dei finanziamenti PSR ad esempio favorirebbe un sollevamento di molte aziende che si trovano in una situazione di stallo. Molto importante sarebbe avviare RAPIDAMENTE i giovani imprenditori dando 2 anni di tempo per mettersi in regola, ma intanto dare i soldi e fare aprire immediatamente l’attività anche se non hanno tutto perfettamente in regola. Ad attività avviata il giovane sentirà meno il peso burocratico e finanziario….
    Inoltre le strade agricole siciliane sono in condizioni penose!! Qualcosa mirata in questo senso dovremmo farla

  2. Quando vendiamo una bottiglia di vino dobbiano trascrivere l’operaziobìne in 7 registri diversi: BIOLOGICO, ISO, VINIFICAZONE, COMMERCIALIZZAZIONE, SITO VITE VINO, REGISTRO DOGANE, MAGAZZINO, non parliamo di tutta la burocrazia per farla una bottiglia, e quado ti viene un controllo non sai mai se sei apposto, non si riesce più ha starci dietro….. AIUTO!!!!!!!

Leave A Reply