M5S: “Posti letto Covid a Palermo, il governo regionale la smetta di giocare coi numeri. I posti dell’Ismett sono veri o sono solo sulla carta?”

Interrogazione dei deputati 5stelle all’assessore Razza. “Perché i primi ricoveri al Civico se i pazienti dovevano essere indirizzati all’Istituto dei trapianti?”

“Posti letto per pazienti Covid, il governo la smetta di giocare coi numeri e faccia una volta per tutte chiarezza. Dopo la retromarcia sull’ ex Imi, ristrutturato per l’emergenza Covid e poi tirato fuori dal piano, ora salta fuori la vicenda Ismett. A Razza chiediamo: i posti per i pazienti Covid all’Ismett ci sono o sono sulla carta? I due ricoveri di ieri al Civico di pazienti Covid dicono tutto il contrario”.

Lo affermano i deputati del M5S all’Ars, componenti della commissione salute, Giorgio Pasqua, Salvatore Siragusa, Francesco Cappello e Antonio De Luca, che sulla vicenda posti Covid hanno presentato una interrogazione.

“L’unica certezza che c’è sui posti letto Covid – afferma Siragusa, primo firmatario dell’atto parlamentare indirizzato all’assessore Razza – è che non c’è nessuna certezza. Prima la vicenda dell’ex Imi, ristrutturato a suon di soldoni per questa emergenza sanitaria e poi dichiarato, chissà perché, dai vertici del Policlinico inadatto ad ospitare malati Covid. Ora la storia dei posti dell’Ismett, che a questo punto dobbiamo definire fantasma, perché altrimenti non spiegherebbero i due ricoveri di ieri di pazienti Covid al Civico, ospedale che nella nota assessoriale inviata alle Asp il 20 settembre scorso prevedeva solo posti di terapia sub intensiva da mettere in gioco dopo l’esaurimento dei 40 posti indicati per l’Ismett, poi diminuiti a 10”.

“Siamo stanchi – continua Siragusa – di proclami e annunci sui giornali smentiti poi puntualmente dai fatti. Il numero dei contagi in Sicilia ha cominciato a correre e la Regione non può permettersi di farsi trovare impreparata con una programmazione a dir poco confusionaria e approssimativa”.


Leave A Reply