Biglietti on line per musei e siti archeologici siciliani. Norma M5S all’Ars per farli partire entro quest’anno

L’atto, presentato in commissione Bilancio, come emendamento aggiuntivo alla Finanziaria, prevede la stipula di convenzioni tra l’assessorato dei Beni culturali e società che offrono servizi di teleticketing. La deputata Zafarana: “Nell’era degli acquisti a distanza è da pazzi non sfruttare una potenzialità del genere”

Biglietti per i musei e i siti archeologici siciliani acquistati in rete. Lo prevede un emendamento alla Finanziaria presentato dal M5S all’Ars. L’atto, a firma di Valentina Zafarana, stabilisce la stipula, entro dicembre di quest’anno, di  convenzioni tra assessorato regionale dei Beni culturali e società di teleticketing, relativamente ai siti gestiti direttamente dall’assessorato retto da Vermiglio.

È assurdo – dice la deputata – che questo non sia previsto in Sicilia, quando è la norma in gran parte del Paese, specie nei siti di maggiore attrattività turistica. Sarebbe un farmaco di grande efficacia e senza effetti collaterali per curare il nostro turismo malato”.

 


Leave A Reply