M5S: “Gravissime e diffuse irregolarità nelle operazioni di voto. A Gela persone hanno votato al posto degli aventi diritto”

Numerose irregolarità durante le operazioni di voto sono state segnalate da attivisti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle  in parecchi Comuni della Sicilia.

La più grave probabilmente a Gela dove una persona ha votato al posto del professore Gaetano Abela, che ha ricostruito il gravissimo episodio in un video realizzato dagli attivisti del M5S.

Apprestandosi a ritirare la scheda elettorale il professore  si è accorto che c’erano delle difficoltà: “Una persona – ha raccontato il signor Abela – aveva votato al posto mio. Del fatto ho dato notizia la presidente del seggio, che ha acconsentito a farmi votare. Ho anche avvertito i carabinieri di Gela e la guardia di finanza che prestava servizio nell’edificio scolastico”.

“Non si è ancora spenta l’eco degli arresti per voto di scambio – commenta il deputato all’Ars Sergio Tancredi – che già in questa tornata delle amministrative arrivano notizie assurde che ci fanno capire quanto la strada verso il rispetto della legalità sia ancora lunga da percorrere.  Spero che chi si è macchiato di queste irregolarità venga assicurato alla giustizia. Certamente non si possono più tollerare episodi del genere”.

Un invito ai cittadini alla denuncia di tutti gli episodi sospetti cui hanno avuto modo di assistere arriva dai deputati Giancarlo Cancelleri e Salvatore Siragusa:

“Siamo nauseati – dicono – da queste elezioni drogate, da questo consenso  fasullo costruito con voti di scambio. posti di lavoro, pacchi di pasta  e  intrallazzi vari. Chi sa denunci. Lo faccia per i propri figli e per il loro futuro”.


Leave A Reply