Anomalie nella gestione del servizio idrico in provincia di Agrigento. Il dipartimento regionale verifica eventuali irregolarità

La vicenda, oggetto di una risoluzione del deputato 5 Stelle Mangiacavallo, è stata discussa questa mattina in commissione Ambiente all’Ars

“Il dipartimento regionale Acqua e rifiuti verificherà la regolarità delle prassi utilizzate da Girgenti acque Spa relative la gestione del servizio idrico in provincia di Agrigento”. Questo l’impegno preso oggi dal dirigente di dipartimento Marco Lupo, in commissione Ambiente e territorio all’Ars, a seguito della risoluzione presentata dal deputato M5s Matteo Mangiacavallo.

“Sono previste verifiche dei calcoli sui costi del servizio, – continua il Cinquestelle – dei bilanci economico-finanziari e di tutte le variabili che hanno determinato il vertiginoso aumento delle stesse tariffe; nonché, la verifica delle motivazioni che hanno spinto il gestore Girgenti a interrompere la fornitura dell’acqua alle famiglie morose”.

“Ribadiamo che l’acqua, – conclude Mangiacavallo – è un diritto fondamentale, irrinunciabile ed inviolabile dell’individuo e per nessuna ragione dovrebbe essere negato”. Il dipartimento Acqua e rifiuti, così come dichiarato dal dirigente regionale, fornirà una relazione sui risultati ottenuti dalle verifiche entro trenta giorni a decorrere da oggi.


1 commento

  1. Lo faranno? Una regione(volutamente minuscolo) che ha avallato tute le nefandezze, per non dire schifezze, di questa società nata allo scopo di lucrare sulla necessità della gente, abbia la spina dorsale, meglio ritrovi una spina dorsale perduta dall’odore dell’intrallazzo e della corruzione, di fare quello che ha promesso? Se lo fa svegliatemi per favore.

Leave A Reply