Crollo alla Vucciria, M5S scrive al sindaco Orlando: “Ci sono 40 milioni per il centro storico. Collaboriamo per sfruttarli”

La deputata Claudia La Rocca (M5S) scrive al Comune di Palermo: “La Vucciria, è una ferita sulla pelle dei palermitani. Sbracciamoci assieme per sanarla e tutelare il centro storico, sfruttando i 40 milioni disponibili”

E’ questo il senso di una lettera che Claudia La Rocca, deputata del Movimento 5 Stelle all’Ars ha scritto al sindaco Orlando, per mettere sul piatto dei possibili interventi “una serie di strumenti finanziari che il Comune di Palermo potrebbe utilizzare in questa fase critica”.

Da uno screening del bilancio regionale e degli strumenti economici operativi della Regione, effettuato dalla deputata, sono saltate fuori somme che potrebbero essere utilizzate per rifare il look e consolidare sia le abitazioni private che gli edifici pubblici del centro storico palermitano, recentemente sfregiato dall’ennesimo crollo.

“Dalle informazioni in mio possesso – scrive La Rocca al primo cittadino – sono disponibili circa 8 milioni di euro, relativi al progetto ‘Jessica’, che consente alle Regioni di utilizzare parte dei Fondi strutturali, già assegnati, per effettuare interventi di sviluppo e riqualificazione delle aree urbane. Trenta milioni, invece, sono presenti nel fondo per il social housing, già stanziati nel bilancio regionale. Sembra, però, che questa norma non sia ancora attuata e pertanto ho sollecitato formalmente gli assessorati regionali, con un atto parlamentare, a completare tempestivamente l’iter attuativo per rendere queste somme disponibili”.

Per gli edifici privati la strada percorribile porta, invece, all’articolo 33 delle legge regionale numero 6 del 2009, relativo al “Recupero di edifici situati nei centri storici e zone omogenee”, che permette ai proprietari di immobili che ricadono nei centri storici di avere accesso a mutui a tasso zero per interventi di restauro e ripristino funzionale.

“Dalle informazioni da noi raccolte – afferma La Rocca – sarebbero ancora disponibili 3,9 milioni di euro sulla posta di bilancio regionale per tale tipo di interventi. I dirigenti e i funzionari della Regione che ho personalmente contattato sono disposti a mettersi eventualmente a disposizione per collaborare. Lo stesso dicasi per il nostro gruppo, sempre disposto a spendersi per le cause di interesse pubblico”.


1 commento

  1. non so se la deputata La Rocca conosce ciò di cui sta parlando. Mi chiedo quando la smetterà di fare uscite spot . E’ a conoscenza che non siamo dentro ad un cartoon e lei non è pollon ? i suoi fumetti mi fanno pensare che ne è fermamente convinta mischinedda.

    Punto primo: i 50 milioni di € e non 30 erano destinati a tutta la Sicilia, non solo a Palermo ma sono andati persi ;
    Punto secondo: a Palermo già c’è una procedura permessa dal DARTA;
    Punto terzo : il Comune può requisire gli immobili e trasformarli in case popolari;
    Punto quarto : con Orlando non puoi collaborare ! noi siamo il M5S.

Leave A Reply