M5S a fianco delle Ipab: “Si faccia subito la legge”

Tenuta oggi alla commissione sanità dell’Ars un’audizione convocata dall’onorevole Angela Foti con rappresentanti dellAsp Catania, degli assesorati Salute e Famiglia e dell’Ipab Cristo Re di Acireale

“Impegno per sollecitare il pagamento delle rette e un invito al governo ad accelerare sulla riforma delle Ipab”

Il Movimento 5 Stelle scende a fianco delle Ipab, con un’audizione tenuta oggi in commissione Sanità e richiesta dall’onorevole Angela Foti per cercare di risolvere il problema degli stipendi non pagati ai dipendenti dell’Ipab Oasi Cristo Re di Acireale e, soprattutto, la questione delle rette non riconosciute dalle Asp a tutte le Ipab.

All’audizione erano presenti il sindaco di Acireale, Nino Garozzo, il direttore Angelo Rigano dell’oasi Cristo re e il direttore sanitario dell’Asp di Catania Barbagallo.

“Le Ipab – afferma l’onorevole Foti – sono strutture che offrono un servizio indispensabile soprattutto per le categorie più deboli, quali anziani, inabili e minori. Lasciarle senza le rette integrative equivale a condannarle a morte. Specie se queste non devono abbassare gli standard qualitativi che per legge sono tenute a mantenere”.

La documentazione prodotta durante l’audizione ha certificato l’ottimo lavoro svolto dall’Oasi Cristo Re, fatto con grandissimo impegno e ottima qualità nonostante la mancata erogazione di numerosi mensilità”.

Per risolvere la questione stipendi la commissione si è impegnata a sollecitare il governo.

“Presseremo gli assessorati competenti – ha assicurato Angela Foti – per cercare pure di accelerare la trattazione del ddl del riordino delle Ipab che stagna tra assessorato Sanità e Famiglia. Le criticità emerse, infatti, non riguardano solo l’oasi Cristo re, ma tutte le Ipab. Avremmo voluto avere la possibilità di interloquire sulla questione già oggi direttamente con gli assessori Borsellino e Bonafede che non erano presenti”.

 

 


Leave A Reply