Pantelleria, la speranza va a 5 Stelle

Sta accadendo forse qualcosa di straordinario a Pantelleria, l’isola nel cuore del mare nostrum, isola maledetta per la sua asprezza e scoglio di salvezza di antichi navigatori. Certo, che qualcosa sembra stia cambiando, alla faccia di chi non crede più alla possibilità di una rinascita, ebbene sì, perché di questo si dovrà parlare in un prossimo futuro dell’isola e dei suoi abitanti.

Che le loro menti e le loro coscienze si stiano aprendo e risvegliando? Che un comico che ha in tre soli anni trasformato la rabbia in un movimento politico, come dice lui, in una sorta di protezione civile di questo Paese, aggiungiamo noi, in una sorta di stallo, sospesi in aria e con i motori spenti! Beppe Grillo ha raggiunto il profondo dell’esasperazione di cittadini italiani di frontiera, i panteschi?

Sembrerebbe di sì, vista la velocità con cui la neonata realtà del Movimento 5 Stelle di Pantelleria, in soli 8 mesi ha raggiunto risultati da primato in una realtà dove ha sempre predominato la Prima e poi la Seconda Repubblica, poi ancora la moda delle liste civiche e non per ultima la magistratura con i suoi arresti risonanti e da guinnes dei primati.

Ora dopo l’ennesimo commissariamento si torna alle urne e le macchinette del fanghino messe in moto di certo non danno giustizia alle nuove realtà nate sul territorio compresi i cittadini 5 Stelle. Ma siccome ogni male non vien per nuocere, gli stessi attivisti del Movimento 5 Stelle non hanno fatto una piega e sono andati avanti a colpi di trasparenza e attivismo civico.
Tant’è vero che, se all’inizio delle competizioni non gli si dava troppo peso, oggi risulterebbero – stando alle dalle opinioni rilevate tra i cittadini di Pantelleria – addirittura secondi su 4 liste in competizione a pochi punti da quella che è considerata la lista favorita.

Sarà forse arrivata veramente l’ora del ricambio politico anche a Pantelleria? Della tanto acclamata aria nuova? Panteschi che incontrano altri panteschi e che non promettono impossibili ed astratti risultati, ma la certezza di trasparente amministrazione condivisa,

referendum popolari per le scelte da compiere, una responsabilità politica spalmata su tutta l’isola e i suoi cittadini, una visione diversa di tutte le sceneggiature scritte negli ultimi anni politici dell’isola.

Vi stupirà sapere che non esiste un attore principale in tutta questa storia, ma è work in progress continuo dove tutti possono partecipare. I panteschi protagonisti del proprio futuro. Un futuro possibile, realistico, niente spazio alla fantascienza. Intanto nessuno lo poteva neanche immaginare che fra pochi giorni un movimento di cittadini panteschi potrebbe facilmente andare ad amministrare la propria isola.

 


1 commento

  1. Battista Belvisi on

    Credo che questa sia la volta buona, stiamo dando una grossa opportunità a noi stessi ed ai panteschi. Forza Cittadini insieme si può cambiare insieme si vince. Votate m5s VOTATE PER VOI!

    Battista Belvisi
    candidato consigliere con la lista m5s Pantelleria Massimo Bonì portavoce Sindaco.

Leave A Reply