Audizione all’Ars per unire i lungomari di Acitrezza e Acicastello. Foti: “Operare salvaguardando l’ambiente e l’occupazione”

Sull’argomento è stata tenuta oggi un’audizione dalla commissione Ambiente, guidata da Giampiero Trizzino, cui hanno partecipato,  in rappresentanza di Aci Castello il sindaco Filippo Drago e  il vice presidente del consiglio comunale, Francesco Scuderi, oltre a molti rappresentanti delle associazioni locali e agli attivisti M5S Alberto Cambera ed Edoardo Giuffrida.

Ai lavori dell’audizione, cui si è interessata anche il deputato M5S Gianina Ciancio, hanno partecipato pure i deputati del Movimento Valentina Palmeri e Angela Foti, componenti della commissione Ambiente.

Si lavorerà – ha detto Angela Foti  – per l’unione dei due tratti di lungomare, ma non dobbiamo sottovalutare, nello stesso tempo, il rispetto dell’ambiente e la tutela dei lavoratori del Lido dei Ciclopi.  La revoca della concessione alla struttura balneare fine a sé stessa non è la soluzione. Dobbiamo, di comune accordo con tutti gli attori coinvolti,  trovare la migliore soluzione per i castellesi, per i lavoratori e per l’ambiente”.


4 commenti

  1. giancarlo consoli on

    teniamo conto anche dell’inquinamento dovuto alla presenza di fogne a cielo aperto in zona. quando si risolverà ol problema?

  2. è assolutamente necessario unire i due lungomari. Per i pedoni la strada è pericolosissima: non c’è un marciapiede e gli automobilisti ovviamente non rispettano alcun limite di velocità.

Leave A Reply