No alla Violenza sulle Donne: partiamo dalla Prevenzione

Oggi, 25 Novembre, è la “Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne”.
Quando si parla di violenza sulle donne parliamo di: violenza fisica, sessuale, comportamenti persecutori (stalking) e violenza psicologica.

In Europa la violenza rappresenta la prima causa di morte delle donne nella fascia di età tra i 16 e i 50 anni*. L’Italia nel 2012 conta già 100 vittime, circa 15 in Sicilia.

Le maggiori percentuali di violenze si registrano nel Nord-Est e Nord Ovest, rispettivamente 35,5% e 35,4%, mentre il 24,3% nelle Isole, fra donne separate/divorziate, donne con ruoli dirigenziali e professioniste, laureate e diplomate, ma nell’interpretare questi dati va tenuto in considerazione che in alcune realtà vi è sicuramente una minore capacità di rilevare i dati, a causa della difficoltà di parlare del tema o nella mancata consapevolezza di identificare il problema.

Infatti, secondo i dati Istat (2006), nella quasi totalità dei casi, le violenze subite dalle donne non vengono denunciate (nella nostra regione ne vengono denunciati solo il 2,4%): “Il sommerso è elevatissimo e raggiunge circa il 96% delle violenze da un non partner e il 93% di quelle da partner. Anche nel caso degli stupri la quasi totalità non è denunciata (91,6%) […] Il 69,7% degli stupri, infatti, è opera di partner, il 17,4% di un conoscente. Solo il 6,2% è stato opera di estranei.”

In Sicilia è stata recentamente approvata la Legge Regionale n. 3 del 03 01 2012 Norme per il contrasto e la prevenzione della violenza digenere”, pertanto  come Cittadini all’Ars ci adopereremo affinchè la stessa venga effettivamente attuata, inoltre è d’obbligo porre l’accento sulla necessità di azioni che mirino prima di tutto alla prevenzione, quindi inevitabilmente alla promozione della Cultura della non-violenza nel senso più ampio del termine e della figura della donna nella società.

Cittadini all’Ars Movimento 5 Stelle

Utility:
http://www.leonde.org/
http://www.antiviolenzadonna.it/
Numero per le richieste di aiuto e/o segnalazioni: 1522

*si precisa che la fonte di questa informazione è il sito www.antiviolenzadonna.it (ovvero il portale antiviolenza del Dipartimento Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri) e che in riferimento alle statistiche europee abbiamo trovato la presente tabella e le presenti informazioni, dove però non sono indicati i dati relativi alle morti violente.


8 commenti

  1. Pingback: No alla Violenza sulle Donne: partiamo dalla Prevenzione | MoVimento 5 Stelle Sciacca Sicilia - Meetup Sciacca a 5 Stelle

  2. Pingback: NO alla violenza sulle donne | Notizie Italia

  3. Pingback: NUTesla | The Informant » NO alla violenza sulle donne

  4. Pingback: NO alla violenza sulle donne | Vivi Fiano Romano

  5. Siete noiosi.
    La donna é maltrattata dall’uomo e dalla società perché é più debole dell’uomo;Se la donna fosse più forte dell’uomo l’uomo sarebbe maltrattato dalla società e dalle donne in misura molto superiore a quella odierna.
    La verità che vi sfugge é che il “maltrattato” é il debole…..qualunque sia il suo sesso.
    #######################################################
    Jakov

  6. Le donne hanno allevato i nostri figli ,hanno pulito le nostre case , hanno guardato i nostri anziani,hanno portato a casa anche uno stipendio con tanti sacrifici ,dopo tutt e le violenze gia elencate, il il governo ha voluto fargli un bel regalino e, mandarle in pensione in pensione a 67 anni. grazie Fornero

  7. Per favore, prima di pubblicare qualsiasi articolo, approfondite, è indispensabile. Mi riferisco ai responsabili del sito che rappresenta il movimento 5 stelle. Non fatevi strumentalizzare, lo ripeto, dovete vigilare anche su questo. Questo articolo è pieno di propaganda stupida e menzognera. Si, giusto denunciare la violenza, giusto difendere i più deboli, ma tutti, sia donne, uomini, bambini, anziani. Tutti. Che centrano questi movimenti femministi o altri tipo comunità LGBT ? Bisogna combattere ogni forma di illegalità, basta. L’ articolo cita “In Europa la violenza rappresenta la prima causa di morte delle donne nella fascia di età tra i 16 e i 50 anni”. Ma siamo totalmente rincoglioniti? segue dicendo ” L’Italia nel 2012 conta già 100 vittime, circa 15 in Sicilia.” Quindi se in europa la violenza rappresenta la prima causa di morte per le donne, rapportato all’ Italia, se sono morte 100 donne per violenza nel 2012 vuol dire che il 99,99 % dei morti sono stati uomini. Ma che cazzate dite? E anche gli altri dati riportati sono ridicoli.

Leave A Reply