Ci siamo: i cittadini entrano all’ARS. Appuntamento il 5 Dicembre per la camminata di insediamento

Ci siamo.
Mercoledì 5 Dicembre (ore 11) vedrà l’insediamento ufficiale dei nuovi deputati all’ARS
. I 15 cittadini/portavoce del Movimento 5 Stelle eletti dal 14,9% dei siciliani, proclamandolo così “prima forza politica siciliana”, si recheranno a Palazzo dei Normanni per la cerimonia di insediamento. Una nuova e rivoluzionaria pagina verrà scritta nella storia, una nuova avventura di riscatto sta per cominciare. Sarà dura, sarà difficile ma i nostri 15 portavoce non saranno soli. Dalle strade ai palazzi i cittadini attivi sono uniti, sempre, con l’unico obiettivo di cambiare in meglio la nostra terra, con tutti gli strumenti a disposizione e che negli anni siamo riusciti a conquistare, con perseveranza e sacrificio. Dall’inizio alla fine lotteremo insieme affinché i risultati raggiunti possano essere i migliori. In questi giorni abbiamo ricevuto tanto, forse più di quello che abbiamo dato, dimostrazioni di sostegno, fiducia, speranza, affetto nelle più svariate forme. La vera forza e sorpresa siete tutti voi siciliani che avete deciso di cambiare, il Movimento 5 Stelle è solo lo strumento che vi ha permesso di esprimere questo bisogno da troppo tempo sopito. Vi sentiamo vicini come non mai, e ne abbiamo bisogno, noi saremo il terminale della rete che darà voce ai cittadini, con le vostre competenze, le vostre idee e il vostro impegno.

Allora entriamo insieme nel palazzo: l’appuntamento è per giorno 5 Dicembre alle ore 9.30 ai Quattro Canti per la camminata di insediamento che ci porterà, lungo corso Vittorio Emanuele, fino al Palazzo dei Normanni. A varcare la soglia dell’Assemblea Regionale saranno i nostri 15 portavoce, e tutti noi simbolicamente con loro.

E’ solo l’inizio. Non lasciateci soli, mai.


4 commenti

  1. Sarà una vera rivoluzione civica! Personalmente però vi inviterei a riflettere sull’elezione di Ardizzone a Presidente dell’Ars..che è il primo adempimento a cui sarete chiamati a rispondere. Costui infatti è stato componente del precedente Consiglio di Presidenza ed insieme al suo amico Cascio ne ha combinate di cotte e di crude come l’assunzione a fine legislatura di 8 persone a tempo indeterminato e senza concorso; la nomina di un secondo segretario generale aggiunto con i costi elevati che questa scelta comporta (non esiste neanche a Roma questa figura!!); concorsi interni in sfregio alla legge per far avanzare di carriera funzionari fidelizzati; risoluzione del rapporto di lavoro di alti dirigenti dichiarate poi nulle dal CGA ( evidentemente costoro non erano sufficientemente fidelizzati al capo!!); aumento dell’indennità del capo di Gabinetto eetc.. A tutte queste scelte ha partecipato anche il Sig. Ardizzone in qualità di componente del Consiglio di Presidenza. Lanciamo un appello..il prossimo 5 Dicembre votiamo una persona perbene e non il solito politico-politicante a presidente del Parlamento siciliano..diamo un segnale di rottura rispetto al passato.

Leave A Reply