La scelta del capogruppo. M5S all’Ars: “Da noi sempre tantissime donne nei ruoli chiave, ma sempre per meriti”

“Dispiace leggere il comunicato della collega Marano, che attacca il proprio gruppo parlamentare per la scelta del capogruppo. Scelta presa, tra l‘altro, quasi all’unanimità, al punto che non è servito neppure votare, proprio perché si è giunti a scegliere Di Caro per via delle qualità dallo stesso espresse in questi anni, dopo ampia e compiuta analisi dei profili presenti all’interno del gruppo. Senza entrare nel merito delle motivazioni alla base comunicato stampa della collega, si desidera semplicemente evidenziare che il gruppo del M5S ha sempre posto alla base delle sue scelte il merito e non il sesso e proprio per questo spesso sono state individuate donne per ricoprire alcuni ruoli, e proprio per questo riteniamo ingiustificabile la reazione della collega, che con la sua nota  stampa getta discredito su un intero gruppo parlamentare, incluse le sue colleghe deputate.

Arrivare ad ipotizzare ragioni sessiste alla base della nomina a capogruppo è assolutamente distante anni luce dal nostro modus operandi. Abbiamo avuto, e abbiamo, tantissime donne in ruoli chiave nel Movimento: ministre, sindache, deputate e consigliere. Abbiamo avuto donne  anche alla guida del gruppo parlamentare di cui lei fa parte, e tutte sono arrivate ad occupare i posti che occupano, o che hanno occupato, per riconosciuti meriti e capacità, non perché donne”. A dichiararlo sono le deputate e i deputati del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars.


1 commento

  1. Rosario Manganella on

    Esprimo vive congratulazioni al mio amico, Giovanni Di Caro, per la sua elezione a capogruppo del MoVimento 5 Stelle all’A. R. S.

Leave A Reply