“Siciliani in ginocchio e Musumeci trova tempo e denaro pubblico per il concerto di Bocelli a Noto? Siamo alla follia”

“Mentre imprenditori, commercianti  e gran parte dei siciliani guardano al loro futuro con sempre maggiore preoccupazione a causa dell’avanzare del Covid, Musumeci trova tempo e denaro pubblico per il concerto di Bocelli a Noto. Tempi e modi sono sicuramente inopportuni. Specie se si pensa che i siciliani non hanno visto un solo euro di quanto previsto dalla cosiddetta Finanziaria di guerra, costruita, però. coi i soldi del Monopoli”

Lo afferma il capogruppo del M5S all’Ars, Giorgio Pasqua.

“In un momento come questo – afferma Il capogruppo 5stelle assieme alla deputata Stefania Campo  – ci  parrebbe più opportuna la presenza e l’attenzione del presidente su faccende decisamente più importanti che su concerti che non si capisce se siano più proficui per l’organizzazione o per la promozione del turismo in Sicilia.  Ci chiediamo, e con noi se lo chiedono tantissimi siciliani, se in un momento drammatico come questo, in cui tante categorie  vedono appeso il proprio futuro al un filo sottilissimo, sia opportuno che Musumeci   dedichi i propri sforzi e le risorse regionali  a manifestazioni come questa o come quella di Dolce & Gabbana o quella dei suoi amatissimi cavalli di Ambelia, ad un tiro di schioppo da casa sua”.

“Tra l’altro – conclude Stefania Campo – Musumeci  è immortalato in una foto con gente senza mascherina.  Non capisce che è con l’esempio, il suo in primis, che possiamo far comprendere la gravità della situazione ai giovanissimi, agli sprovveduti e ai negazionisti dell’ultima ora?” 


2 commenti

  1. fenia galtieri on

    Buona sera Giorgio Pasqua e Stefania Campo,
    Chi le scrive è una professionista dello spettacolo, che si guadagna da vivere con i concerti e che è senza lavoro da fine febbraio.
    Trovo il vostro intervento particolarmente inopportuno verso un settore fortemente danneggiato da questa pandemia che non ha avuto un momento di respiro né di riapertura.
    Un evento come quello che è stato organizzato a Noto non ha portato solo ritorno di immagine e promozione del territorio (due aspetti peraltro non trascurabili), ha portato soprattutto LAVORO a professionisti, a fornitori, a strutture ricettive e ai trasporti che fanno parte della grande filiera dello spettacolo, completamente in ginocchio.
    Un evento di prestigio e di respiro che ha permesso a chi ha partecipato di poter lavorare e fare quello che è stato fino a qualche mese fa, l’unica professione che permetteva di vivere dignitosamente. Lo sapete che molti lavoratori dello spettacolo stanno cambiando lavoro? Molte eccellenze, tecnici specializzati, di decennale esperienza, li stiamo perdendo perchè il nostro mondo è completamente fermo? A lei sembrerà che lavorare nello spettacolo sia futile e che i soldi che vengono spesi in questo settore siano buttati, ma pensi che dietro ogni lavoratore ci sono FAMIGLIE che da febbraio sono senza sostegno. Occupiamoci di cose serie. Lo spettacolo lo è.

    • Carissimo sig. Pasqua e sig.ra Campo ma voi cosa avete fatto per pensare ai lavoratori dello spettacolo ????? Visto che criticate vorrei darvi un consiglio , iniziate a pagarli i biglietti invece di chiedere i bgt omaggi , poi se volete aiutare il
      Mondo dello spettacolo fate i fatti invece di polemiche , perché grazie al presidente e alla regione Sicilia oggi qualcuno ha messo un pezzo di pane a tavola, voi e il vs partito non avete fatto niente per questo settore, solo chiacchiere e polemiche .

Leave A Reply