Centro direzionale della Regione. M5S: “Se ne discuta con l’Aula al completo, il progetto va ponderato con attenzione”

“Dev’essere la deputazione regionale al completo ad esprimersi sulla realizzazione del Centro direzionale della Regione. Quello che abbiamo espresso stamattina in commissione Bilancio non è quindi un ‘no’ secco al progetto, ma un rinvio dovuto all’esigenza di approfondire meglio ogni aspetto di questa fase procedurale”. 

Lo dicono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle, Giampiero Trizzino e Luigi Sunseri, dopo la seduta della commissione Bilancio di oggi, che ha rinviato l’esame delle disposizioni attuative del progetto del Centro direzionale della Regione Siciliana che dovrà sorgere a Palermo. 

“Abbiamo sempre avuto perplessità sull’opera – proseguono i deputati M5S – e non abbiamo esitato  a rappresentarle in commissione Ambiente e poi in commissione Bilancio. Nonostante l’aula abbia deliberato in favore della realizzazione del Centro, con la legge regionale 13/2019, continuiamo a sostenere che affinché si possa agire nell’interesse dei siciliani e soprattutto della città di Palermo è necessario che la deputazione sia nella piena capacità di poter esprimere un giudizio sulle disposizioni attuative del progetto. Avremo così modo di ragionare e ponderare con più attenzione le disposizioni attuative del progetto”. 

“Un’opera faraonica – aggiunge il consigliere comunale M5S, Tony Randazzo – che avrà un impatto enorme non può essere discussa di corsa e al di fuori della pianificazione  della città e dal Consiglio comunale, che deve poter svolgere in pieno il proprio ruolo di programmazione, soprattutto per un intervento di questo impatto e che si presenta difforme dal Piano regolatore generale”.


Leave A Reply