De Luca (M5S): “Fari accesi sul direttore sanitario del Papardo di Messina: Razza faccia una verifica”

“La nomina del direttore sanitario dell’ospedale ‘Papardo’ di Messina, conferita al dottor Giuseppe Ranieri Trimarchi, potrebbe essere irregolare, in quanto la legge potrebbe prevedere requisiti e qualificazioni superiori per ricoprire questo incarico”.

Lo dice il deputato regionale del Movimento 5 Stelle, Antonio De Luca, che sul caso ha presentato un’interrogazione all’Ars, indirizzata al presidente della Regione e all’assessore regionale della Salute.

“Trimarchi – sostiene De Luca – nominato direttore sanitario dal direttore generale dottor Mario Paino l’1 luglio 2019, oltre ad essere titolare di contratto di dirigente medico e non di direttore di struttura complessa, risulta avere svolto, tra il 2004 e oggi, le funzioni di responsabile della Uoc (Unità operativa complessa) Laboratorio di sanità pubblica dell’Asp di Messina e dell’Ausl 5 di Messina e di sostituto del direttore del reparto medico-micrografico del Laboratorio di igiene e profilassi sempre dell’Ausl 5 di Messina. Detti incarichi potrebbero non essere sufficientemente qualificati per diventare direttore sanitario, dato che tra i requisiti previsti dalla legge viene richiesta un’attività quinquennale di direzione con autonomia gestionale e diretta responsabilità delle risorse umane, tecniche o finanziarie, come dirigente e con riguardo all’intera organizzazione dell’ente, azienda, struttura od organismo ovvero ad una delle principali articolazioni e comunque, con riguardo a strutture complesse”.

“Chiedo quindi – conclude De Luca – all’assessore Razza di verificare i titoli effettivamente posseduti dal dottor Trimarchi e di conseguenza, qualora questi non siano sufficienti, procedere a far revocare la nomina di direttore sanitario”.


1 commento

  1. Pingback: De Luca (M5S): "Fari accesi sul direttore sanitario del Papardo di Messina: Razza faccia una verifica"

Leave A Reply