Utilizzazione dei lavoratori Asu nei Beni culturali, Zafarana e Di Caro (M5S): “Ancora tutto fermo, l’assessore Scavone spieghi com’è andata a finire”

“Le procedure per utilizzare i lavoratori Asu nei Beni culturali non sono state ancora avviate, nonostante la disposizione sia contenuta nella Finanziaria approvata a febbraio”.

Lo segnalano i deputati regionali del Movimento 5 Stelle Valentina Zafarana e Giovanni Di Caro, che si rivolgono all’assessore regionale alla Famiglia e alle Politiche sociali e del Lavoro, Antonio Scavone, per chiedere come mai non sia stato ancora applicato l’articolo 11 della L.R. 1 del 22 febbraio 2019, che stabilisce il transito in utilizzo diretto dei lavoratori Asu alle dipendenze dell’Assessorato Beni culturali e dell’Identità siciliana.

“Tutto è ancora fermo – sostengono Zafarana e Di Caro – quindi chiediamo all’assessore Scavone, che ha responsabilità politica in materia, notizie su una decisione che è già presa a livello legislativo, ma che non ha ancora avuto un seguito. Dopo un mese, infatti, non sono stati stabiliti tempi e modalità del transito, né ci sono stati i conseguenti passaggi amministrativi”.


Leave A Reply