Sicilia: 40 piccoli legislatori all’Ars, al via #Giovanistituzioni

Hanno elaborato quattro disegni di leggi, li hanno esaminati nelle commissioni di merito di palazzo dei Normanni e infine votati in Aula all’Ars. A vestire i panni di deputato regionale e legislatore per un giorno sono stati quaranta alunni della scuola elementare Plesso Borgo di Troina (En), che hanno partecipato a #Giovanistituzioni, il progetto sperimentalerivolto agli alunni delle primarie e agli studenti delle quinte classi delle superiori siciliane, di educazione alla cittadinanza, con l’obiettivo di formare i cittadini di domani.
Il progetto, infatti, prevede un percorso didattico con incontri nelle scuole sul funzionamento delle istituzioni, ‘pillole’ di diritto costituzionale e regionale fino alla simulazione, come avvenuto oggi all’Ars, dell’iter per l’approvazione di una legge: dalla redazione di un ddl al voto in aula. I lavori di questa mattina all’Ars sono frutto di un lavoro propedeutico svolto nella scuola, che per l’anno scolastico 2018-2019 ha attivato un progetto didattico, finanziato con fondi del PON-Glocal, e da un incontro con la deputata del M5S Elena Pagana, che nei giorni scorsi ha incontrato gli alunni di Troina durante una ‘lezione di educazione alla cittadinanza’ nella scuola dell’Ennese ha spiegato loro come nasce una legge.
“I bambini hanno simulato l’iter di approvazione della legge. Muniti di quattro disegni di legge, che hanno elaborato insieme agli insegnanti, li hanno discussi prima nelle commissioni di merito e poi li hanno esaminati e approvati in aula, durante una seduta ‘d’eccezione’ presieduta dal vicepresidente dell’Ars Giancarlo Cancelleri – afferma Pagana – Ciascun ddl affrontava una tematica diversa: uno riguardava la tutela dell’ambiente; uno il contrasto del fenomeno delle migrazione dei cittadini italiani prevedendo un reddito minimo, uno sul diritto allo studio e sicurezza degli edifici scolastici, infine l’ultimo sul potenziamento dell’ attività motoria nelle scuole primarie. E’ stata un’esperienza bellissima, che ha reso onore a Sala d’Ercole e all’intero parlamento regionale, nel rispetto solennità che quell’Aula è in grado di trasmettere”. Ad accompagnare i piccoli legislatori c’era anche Giuseppe Calaciura, che insegna italiano nel circolo didattico di Troina.
“Il percorso didattico – dice il docente – prevede l’insegnamento della ‘vecchia’ educazione civica, per un’ora alla settimana ma non basta. Con l’ausilio dei fondi Pon abbiamo strutturato dei progetti tra cui CittadiniGlocali, che punta a valorizzare il contesto globale nell’ambito locale. Così abbiamo aderito a questa proposta del M5s, che ha consentito ai nostri ragazzi di entrare nelle Istituzioni e conoscere i protagonisti attuali per far loro vivere concetti difficili da comprendere solo con la didattica in aula”.


1 commento

  1. Pingback: Sicilia: 40 piccoli legislatori all'Ars, al via #Giovanistituzioni

Leave A Reply