Maltempo: M5S, scarica barile Regione e Comune su canali e Catania va in tilt

Foti, presentata interrogazione all’Ars su interventi pulitura

Adorno, punto chiesto dai Cinquestelle e inserito in odg consiglio comunale di questo pomeriggio a palazzo degli Elefanti

“Le piogge torrenziali dello scorso mese hanno mandato in tilt la città di Catania, causando danni e messo a rischio l’incolumità di cittadini ed automobilisti, che sono rimasti intrappolati nelle auto a causa dell’allagamento di molte zone della città. Gli interventi straordinari messi in campo dal Genio Civile su input della Regione sono un pannicello caldo, per correre ai ripari da un rimpallo tra Genio Civile e Comune, che ha portato alla mancata pulitura di canali e torrenti, che interessano il perimetro urbano di Catania”. E’ quanto affermano in una nota la deputata regionale del M5s, Angela Foti e la consigliera comunale di Catania Lidia Adorno, alla vigilia del consiglio comunale in programma nel pomeriggio a palazzo degli Elefanti con all’ordine del giorno ‘misure di prevenzione e sicurezza da porre in essere a tutela della pubblica incolumità della popolazione cittadina al verificarsi di eventi climatici di natura piovosa’ chiesto in via straordinaria dal M5S. Foti e Adorno hanno presentato, anche, due distinti atti – un’interrogazione parlamentare all’Ars e un’interpellanza consiliare – per chiedere alla Regione “chiarimenti sulle competenze per interventi di manutenzione e pulitura dei canali e dei torrenti, che attraversano Catania” e al Comune “di conoscere quali misure intende mettere in campo in via precauzionale e a tutela della pubblica incolumità, se è stato predisposto un cronoprogramma degli interventi per canali e torrenti, insieme ad un piano straordinario di pulizia delle caditoie abbandonate a se stesse da anni”.
E ancora “quando verranno sbloccate le risorse stanziate per le opere da realizzare, previste dal Patto per Catania – primo tra tutti l’allacciamento Bbe, la risagomatura di alcuni tratti di torrenti spesso cementificati – e finalmente avviati i lavori”.
Per Foti “si continua ad affrontare la manutenzione dei torrenti in maniera emergenziale”. “Nonostante le difficoltà economiche del comune di Catania – aggiunge la deputata regionale del M5S – non possono essere tralasciati questi importanti interventi, poiché si mette costantemente in pericolo l’incolumità dei catanesi e si compromette definitivamente il commercio cittadino”.
Per Adorno “occorre programmare a lungo termine, in sinergia con la Regione siciliana e con i comuni limitrofi, in un’ottica metropolitana”. “Non è un segreto infatti che la spericolata cementificazione nei comuni limitrofi – aggiunge – ha delle pesanti ripercussioni sulla città che è un recettore naturale delle acque meteoriche”. “Ho chiesto che venisse indetto un consiglio comunale straordinario – conclude la consigliera comunale del M5S – proprio per pungolare l’amministrazione comunale, affinché predisponga un cronoprogramma degli interventi e si faccia promotore, nelle opportune sedi, di una richiesta di accelerazione delle procedure e della redazione dei progetti per ottenere i finanziamenti, di cui Catania ha estrema necessità”.


Leave A Reply