Fumata nera sulle nomine dei manager della sanità, M5S all’Ars: “Governo immobile e incapace, mentre la sanità continua ad affondare”

“La fumata nera sul fronte del della nomina dei manager della sanità, che fa il   paio  con la grottesca telenovela della rete ospedaliera, è l’ennesima prova dell’inadeguatezza di questo governo, che sta a guardare mentre il settore continua da affondare”.

Lo affermano i deputati M5S all’Ars, componenti della commissione Salute, Francesco Cappello, Salvatore Siragusa, Antonio De Luca e Giorgio Pasqua.

 “Questa battuta d’arresto – commenta Cappello – è gravissima. Quello che non si capisce è se il governo si ferma perché non ha tenuto conto delle  regole che esso stesso aveva stabilito in giunta o se dietro si cela qualche altra volontà. Fatto sta che le aziende al momento si trovano guidate da commissari che non sanno quale sarà il loro destino. Tutto ciò – continua Cappello – non fa che aggravare le condizioni di una sanità che non decolla, anzi,  e si regge esclusivamente sul sacrificio e sull’ abnegazione di medici  e infermieri, che ormai sono al collasso”.

“Razza e Musumeci – conclude il M5S – hanno il dovere di fare chiarezza sui criteri che  hanno imposto per la scelta dei  direttori generali e di procedere alla loro nomina nel più breve tempo possibile, utilizzando criteri di meritocrazia e non dettati dalla politica”.


Leave A Reply