Ministro Bonisoli in Sicilia. Cancelleri: segno attenzione governo nazionale per l’isola

Il vicepresidente e alcuni deputati 5 stelle dell’Ars seguiranno Bonisoli a Palermo, Mazara e Caltanissetta.  

Cancelleri (M5S): “Arrivo ministri in Sicilia, segno della grande attenzione del governo nazionale per la Sicilia”.

 “L’arrivo dei ministri Bonisoli e Bussetti in Sicilia è il segno della grande attenzione di questo governo per la nostra isola”.

Lo afferma il vicepresidente e deputato dell’Ars Giancarlo Cancelleri, che domani e sabato, assieme ad alcuni deputati 5 stelle a palazzo dei Normanni, seguirà il ministro dei Beni culturali durante la sua visita a Palermo, Mazara e Messina.

“L’attenzione dell’esecutivo nazionale per la nostra isola  – afferma il deputato – sarà costante durante tutto il corso della legislatura per permettere ai suoi componenti di prendere piena coscienza delle realtà e dei problemi della Sicilia”.

Tra le tappe nell’agenda del ministro per il weekend siciliano, particolarmente cara a Cancelleri e al Movimento 5 Stelle Sicilia è quella di Mazara, dove Bonisoli visiterà “Periferica project”, l’iniziativa finanziata dai deputati del 5 stelle regionali con la donazione di parte dei propri stipendi e che ha portato   al recupero di una cava abbandonata per realizzare, attraverso processi formativi, artistici e culturali, il primo parco culturale della città.

“Un posto che fino a poco tempo fa era abbandonato ed ora riesce ad attirare perfino l’attenzione di un ministro – afferma Cancelleri – è per noi una medaglia e la dimostrazione che la politica al servizio del cittadino potrebbe essere un potentissimo volano per l’economia. I 120 mia euro con cui abbiamo finanziato il progetto mazarese ora valgono molto di più, la politica ne tenga conto e investa sui giovani e sulle loro idee”.

Il ministro Bonisoli a Caltanissetta, prendendo parte al pontificale in onore del santo patrono San Michele, visiterà l’area che accoglie i gruppi sacri della Settimana Santa.

“L’attenzione del ministro verso i gruppi sacri della Settimana Santa, icona non solo religiosa della nostra comunità – continua Cancelleri – è volta alla valorizzazione di queste meravigliose opere d’arte. L’aiuto del ministero nel riconoscimento da parte dell’Unesco diventa con questa visita un punto di partenza davvero importante per la nostra città”.

Programma:

28 settembre

Ore 10: Palazzo Riso (Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia) – conferenza di presentazione del progetto di adeguamento degli spazi del museo agli standard europei e di riqualificazione urbana dell’area compresa tra Piazza Bologni e Piazza Gran Cancelliere (Centro Storico di Palermo)

Ore 11: visita ai luoghi di Manifesta 12 a cura dell’assessore comunale alla Cultura e spazi culturali, Andrea Cusumano: Teatro Garibaldi (sede ufficiale di Manifesta 12 – Via del Teatro Garibaldi 46-56); Palazzo Butera (Via Butera 18).

Ore 12:30: visita al Palazzo Reale, sede del Parlamento, visita della mostra dedicata a Santa Rosalia.

Ore 16: Mazara Del Vallo – incontro con gli ideatori di Periferica Project nella sede ufficiale e nelle residenze per gli artisti che collaborano al progetto sul recupero dei quartieri periferici della città (focus sui musei aperti, periferie e progetti di inclusione sociale).

29 settembre

Ore 8:30: Caltanissetta – visita alla collezione delle Vare (focus su restauri di arte sacra e progetti UNESCO).

Ore 9:30: deposizione corona alle forze di polizia.

Ore 10: inaugurazione mostra sugli abiti della Real maestranza.

Ore 10:30: Pontificale della Festa di San Michele Arcangelo nella Cattedrale della città.


Leave A Reply