Dalla liquidazione dell’Irsap al potenziamento dell’ufficio di Bruxelles. Ok dall’Ars a 6 mozioni del M5S

Liquidazione dell’Irsap, potenziamento dell’ufficio regionale dell’ufficio di Bruxelles e della colonna mobile dei vigili del Fuoco, interventi a favore del trasporto locale gratuito per i disoccupati e per la riduzione dei tempi per il controllo nell’ambito del Po-Fesr 2014-2020. E, infine, predisposizione di un avviso pubblico per la formazione di personale del settore delle tecnologie, dell’informazione e della comunicazione.

Il M5S ha ottenuto il via libera dall’aula per impegnare il governo Musumeci ad attivarsi su questi sei temi attraverso l’ok ad altrettante mozioni.

L’Irsap verso la liquidazione. La mozione a prima firma di Giancarlo Cancelleri impegna il governo ad attivare tutte le iniziative utili per procedere alla liquidazione dell’istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive “attraverso la cessione delle aeree industriali delle infrastrutture esistenti e dei finanziamenti esistenti ai Comuni competenti per territorio, con l’attribuzione al dipartimento della attività produttive dei compiti relativi allo sviluppo e promozione della attività produttive”.

La mozione impegna l’esecutivo anche alla nomina dei commissari liquidatori per la definizione delle operazioni di liquidazione, compresa la definizione delle controversie con i dipendenti aventi titolo, già posti in quiescenza. Impegna anche il governo alla destinazione del personale attualmente in servizio presso l’Irsap in un ruolo ad esaurimento presso la Regione da adibire, tra l’altro, alle operazioni di liquidazione.

Trasporto pubblico locale gratuito per i disoccupati. La mozione a prima firma di Valentina Zafarana impegna il governo ad assumere ogni iniziativa presso il governo nazionale vota a garantire l’accesso gratuito al trasposto pubblico locale per i disoccupati con un Isee non superiore a 20 mia euro.

Potenziamento ufficio Bruxelles. La mozione a prima firma di Luigi Sunseri prevede l’avvio di iniziative volte a rivalutare, valorizzare e rendere efficiente l’ufficio di Bruxelles della Regione. Questo, tra l’altro, attraverso la previsione di un organigramma competitivo composto da personale interno, dotato di competenze specifiche nel settore del diritto comunitario e delle politiche strutturali dell’Unione Europea e attraverso la creazione di un luogo di coworking progettuale. Previsto dall’atto pure il potenziamento degli stage e tirocini per studenti o laureati presso le facoltà di Scienze politiche, Giurisprudenza, Economia e Scienze della Comunicazione.

Tempi controlli ridotti Po Fesr. La mozione di Angela Foti prevede la rimodulazione della tempistica dei controlli, nell’ambito del Po Fesr 2014/2020, riducendoli a sei mesi per non incorrere nel rischio della mancata certificazione della spesa sostenuta con conseguente obbligo della restituzione da parte della Regione delle somme trasferite ai beneficiari inadempienti.

Vigili del Fuoco. La mozione firmata da Stefano Zito impegna il governo ad assumere utili iniziative all’adozione di tutti gli atti necessari per destinare parte dei fondi del piano di azione e coesione 2014-20 al potenziamento della colonna mobile dei Vigili del fuoco per ottimizzare al meglio gli interventi per fronteggiare le continue emergenze nel vasto territorio siciliano.

Avviso pubblico ICT. Predisporre un avviso pubblico per la selezione di un progetto pilota , condotto da aziende leader nel settore informatico nell’ambito dello sviluppo delle competenze digitali, finalizzato alla formazione di figure professionali del settore delle tecnologie, dell’informazione e della comunicazione. Questo è quanto prevede la mozione a prima firma di Nuccio Di Paola


Leave A Reply