Salute. Denuncia M5S: Al tavolo tecnico per autismo solo una associazione e pure vicina alla politica

Il deputato regionale Giorgio Pasqua scopre decreto regionale che attiverà un tavolo per la riorganizzazione della rete assistenziale, ma con una sola associazione, quella di Rosalia Pennino. “Se anche per un tavolo tecnico, la prerogativa è la vicinanza politica, l’assessore Razza ha sbagliato totalmente indirizzo. Questo decreto non sia emanato”.

All’assessore alla salute Ruggero Razza, stanno talmente a cuore le sorti della disabilità in Sicilia da inserire al tavolo tecnico per il riordino e la riorganizzazione della rete assistenziale, una sola associazione, la ‘Parlautismo’ Onlus che non solo non è assolutamente rappresentativa del territorio e totalmente slegata dalle altre associazioni, ma che è peraltro presieduta da Rosalia Pennino, ex moglie del senatore Davide Faraone e già candidata al collegio plurinominale di Siracusa con Forza Italia. Se anche per un tavolo tecnico, la prerogativa è la vicinanza politica, l’assessore Razza ha sbagliato totalmente indirizzo. Questo decreto non sia emanato”.

A sollevare il caso è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Giorgio Pasqua che denuncia come, in un decreto che sarà pubblicato i prossimi giorni, che istituirà il tavolo tecnico regionale per il ‘riordino e la riorganizzazione della rete assistenziale per le persone affette da autismo’, oltre che agli attori istituzionali ovviamente coinvolti, ci sarà una sola associazione a rappresentare i soggetti ‘fragili’ e le loro famiglie e cioè la ‘Parlautismo’ Onlus, associazione diretta da Rosalia Pennino, ex moglie del senatore PD Davide Faraone, già designata assessore a Palermo con Ferrandelli e recentemente candidata tra le fila di Forza Italia alla Camera dei Deputati.

“Questo decreto – sottolinea Pasqua – non deve essere emanato. Al tavolo tecnico, devono avere accesso le associazioni più rappresentative. Comprendiamo il fatto che ad un tavolo non possano sedere le centinaia di associazioni che operano sul territorio, ma una sola associazione, lascia certamente perplessi specie se scelta in base alla politica. La dottoressa Pennino infatti, vanta un curriculum politico molto trasversale, essendo tra l’altro stata designata assessore alle Comunali di Palermo nel 2017 da Ferrandelli e Cuffaro, e candidata a questa ultima tornata elettorale con Forza Italia. Razza – conclude Pasqua – valuti di accogliere al tavolo, almeno tre associazioni, che siano più rappresentative della Sicilia”.   


Leave A Reply