Disabilità. Pasqua (M5S): Musumeci chieda scusa per le parole pronunciate a proposito dei disabili gravissimi

“Le parole che ha pronunciato ieri il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci in Aula, a proposito delle coperture finanziarie per l’assistenza ai disabili, sono assolutamente vergognose. Quando ho sentito dire al presidente queste testuali parole: Se non ci fossero stati i disabili gravissimi, le famiglie non avrebbero avuto un colpo in fronte e noi avremmo potuto disporre di qualche decina di milioni di euro in più, per collocarli in settori attualmente carenti di disponibilità finanziaria”, mi si è gelato il sangue”.

A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Giorgio Pasqua, a proposito dell’intervento delle scorse ore del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci nel corso della seduta d’Aula in cui era in discussione la legge di stabilità regionale.

“Mi auguro che le parole del presidente Musumeci – sottolinea Pasqua – siano soltanto uno spiacevole scivolone per il quale, spero che chieda scusa ad una platea di persone che vivono già un dramma personale, aggravato da una politica cieca che non fa rispettare le leggi già esistenti. Se i disabili gravissimi aspettano l’applicazione dell’articolo 14 della legge 328 del 2000, è anche colpa vostra, caro presidente Musumeci. Da 18 anni queste persone e le loro famiglie – conclude Pasqua – aspettano l’applicazione di una legge, che evidentemente per la politica siciliana dei partiti, compreso il suo, non è stata ritenuta prioritaria”.


1 commento

  1. SI VERGOGNI DI RACCONTARE FALSITA’ !!
    Non si può estrapolare un espressione da un più vasto contesto
    QUESTO E’ CIO’ CHE E’ ACCADUTO OGGI ALL’ARS:…ED E’ PAZZESCO AL DI LA DELLE POSIZIONI POLITICHE !!!
    Ormai, pur di aggredire il potere vendereste la Sicilia a tranche !!
    Nella scorsa legislatura il M5S ha supportato crocetta in tutte le sue porcate compresa l’approvazione del bilancio con cui si regalarono circa 10 miliardi a renzi !!!

    LEGGE FINANZIARIA IN DISCUSSIONE ALL’ARS; M5S E PD METTONO IN MINORANZA IL GOVERNO !!
    >>>> Art. 8 della Finanziaria regionale: “Vengono concessi contributi in favore di nuclei familiari con reddito familiare fino a 20 mila euro annui al fine di agevolare l’acquisto, la costruzione e/o l’intervento di recupero edilizio della prima casa (mutuo agevolato € 40MILA)
    L’ARTICOLO È STATO CANCELLATO GRAZIE AD UN EMENDAMENTO A FIRMA M5S E VOTATO DAL PD E DAL DEPUTATO FAVA DI LEU.
    >>>> Art. 6 della Finanziaria regionale: “Viene istituito il biglietto di trasporto unico in Sicilia ……..
    Ovvero, per venire incontro alle necessità di chi usa i mezzi pubblici per gli spostamenti, i lavoratori non avrebbero dovuto più comprare diversi biglietti ma solo uno per l’intera tratta, risparmiando tempo e denaro.
    QUESTO ARTICOLO È STATO CANCELLATO GRAZIE AD UN EMENDAMENTO A FIRMA CANCELLERI (M5S) E VOTATO DAL PD.
    >>>> Art. 24 della Finanziaria regionale siciliana: “Sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica regionale coloro che, in fascia ISEE, rientrano nella condizione di esenzione ticket per prestazioni sanitarie”. Ovvero, chi è esente dal ticket sanitario perchè povero, non pagherà la tassa di circolazione.
    QUESTO ARTICOLO È STATO CANCELLATO DA UN EMENDAMENTO PRESENTATO DAL M5S E VOTATO DAL PD.
    >>>> Art. 33 della Finanziaria regionale siciliana: “Aumento dei fondi per i disabili gravi e gravissimi, stanziamento di fondi per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’istituzione del Patto di cura (procedura d’urgenza per le famiglie che hanno disabili)
    QUESTO ARTICOLO È STATO CANCELLATO DA UN EMENDAMENTO PRESENTATO DAL M5S E VOTATO DAL PD.
    ABBIATE IL CORAGGIO DI RACCONTARE LA VERITA’

Leave A Reply