Sanità. Plauso M5S al governo su CUP di prenotazione prestazioni mediche

1

Il componente della commissione Sanità all’Ars Antonio De Luca: “Riforma accoglie input della nostra mozione”.   

“Il sistema di sovra-CUP per la prenotazione delle prestazioni mediche da realizzarsi entro 18 mesi nell’ambito della neo approvata agenda digitale della Regione Siciliana è una bella vittoria per noi perché questa volta il governo Musumeci ha operato accogliendo le nostre proposte messe nero su bianco nella nostra mozione. Esprimiamo grande soddisfazione”.

A dichiararlo sono la capogruppo del Movimento 5 Stelle all’Ars Valentina Zafarana ed il deputato componente della commissione sanità Antonio De Luca che commentano positivamente l’approvazione dell’agenda digitale che prevede tra l’altro l’attivazione dei sovra Cup in Sanità, oggetto di una mozione che ha visto quale primo firmatario proprio il deputato del M5s all’Ars De Luca.

“E’ bello constatare una volta tanto – spiega Antonio De Luca – che il Governo stia accogliendo proposte che arrivano anche da altri schieramenti. La nostra mozione, accolta in parte dal governo Regionale, prevede infatti che i cittadini potranno prenotare direttamente le visite e gli esami dal proprio computer, potranno vedere in che giorno e in che struttura c’e’ il primo posto libero. In questo modo, potranno essere ridotte le liste d’attesa poiché si eviteranno le doppie prenotazioni. Inoltre con la nostra proposta si abbattono anche i costi e le barriere architettoniche perché i non udenti potranno prenotarsi autonomamente. Sappiamo però che il governo Musumeci ha accolto si larga parte della nostra mozione, ma non ha utilizzato altri spunti a nostro avviso applicabili ad invarianza di spesa come la possibilità di ricevere al momento del caricamento della ricetta medica, la specifica dei tempi di legge entro cui la prestazione dovrà essere resa. Ci auguriamo – conclude De Luca – che il Governo preveda di inserire, come da nostra mozione, la possibilità da parte del paziente di poter valutare anche la prestazione resa dalla struttura, poiché la raccolta dei dati relativi alla soddisfazione degli utenti consentirebbe di intervenire prontamente laddove occorre garantendo un sempre crescente miglioramento delle strutture sanitarie”.


Share.

1 commento

Leave A Reply