Altolà del M5S a Gucciardi sulle nomine in sanità. “Incarichi nel semestre bianco fuorilegge, pronti a denunciare tutto in Procura”

Il deputato all’Ars Francesco Cappello: “Partite le grandi manovre per blindare le poltrone anche durante la prossima legislatura. Noi non staremo a guardare”.

Sono partite le grandi manovre attorno alle poltrone della sanità siciliana per blindare le aziende sanitarie ed impedire che a fare le nomine dei vertici sia il governo successivo a quello in carica. Noi, però, vigileremo, pronti a mandare le carte in Procura se le nomine avverranno nel corso del semestre bianco, quando sono inibite a norma di legge”.

E’ un altolà in pena regola quello che arriva dal Movimento 5 Stelle all’Ars all’assessore Gucciardi e al governo Crocetta, dove sono in corso le grandi manovre attorno alle stanze dei bottoni del pianeta sanità

Troppe – dice il deputato Francesco Cappello – sono le ombre sulle ultime nomine e il sospetto che si cerchi di blindare le poltrone per i prossimi tre anni piazzando fedelissimi è più che fondato. Gucciardi si tolga dalla testa di procedere a designazioni durante il semestre bianco. Se lo avesse dimenticato siamo qui a ricordargli che fu lui stesso a scrivere in una nota alla giunta, il 19 ottobre scorso, che nomine, designazioni o incarichi sono vietati per legge (articolo 1 legge regionale 2 agosto 2012 n. 43) a decorrere dalla pubblicazione del decreto di indizione delle elezioni dell’Ars e del presidente della Regione”.

Gucciardi – continua Cappello – pensi piuttosto a sbloccare assunzioni e concorsi, dati per cosa fatta svariate volte, ma ancora lontanissimi dal concretizzarsi. I vuoti spot e gli annunci fasulli del resto sono sempre stati il marchio di fabbrica del governo Crocetta, disastroso in tutto e nella sanità in particolare, salvo poi spacciarla incredibilmente come una delle migliori d’Italia”.


Leave A Reply