Sicurezza scuola Borgese di Mondello, il M5S incontrerà vertici del Comune e dirigenti scolastici.

Per il pericolo di caduta massi dal costone roccioso di Monte Pellegrino

Il deputato del M5S all’Ars, Giampiero Trizzino, ha messo in scaletta per la prossima settimana un incontro all’Ars sulla sicurezza della scuola media Borgese di Mondello. All’appuntamento sono stati invitati l’assessore alla scuola Evola e la dirigente scolastica dell’istituto Vodola. L’incontro, programmato già da qualche giorno, assume interesse aggiuntivo dopo la recente caduta di alcuni massi dal costone roccioso di Monte Pellegrino.

“Questo istituto – dice il deputato – ha sollevato non poche perplessità per il pericolo legato ai possibili incidenti causati dalla caduta massi. La Protezione civile ha classificato l’area ‘R4’, ossia ad alto rischio idrogeologico. In passato il comitato dei genitori, allarmato dalla situazione, ha avviato una petizione popolare nella quale chiedeva, tra le altre cose, di garantire alla cittadinanza il monitoraggio delle pareti rocciose per prevenire ogni circostanza di pericolo imminente”.

Lo stesso comitato, a seguito di un incontro con i vertici dell’assessorato alla scuola, ha ottenuto l’impegno del Comune di realizzare “apposite barriere paramassi” per scongiurare i rischi di caduta.

“I docenti della scuola con cui abbiamo parlato – afferma Trizzino – ci hanno raccontato che dagli uffici preposti sono state date tutte le rassicurazioni del caso. In particolare, ci è stato detto che il costone prospiciente la scuola non è a rischio e che – dunque – la stessa e tutti coloro che la frequentano non corrono alcun pericolo. Nonostante queste rassicurazioni abbiamo voluto ugualmente convocare l’assessore e i dirigenti scolastici per avere un quadro completo della situazione”.


Leave A Reply