Rete Ospedaliera nel Ragusano. “Declassare Modica-Scicli a presidio di base è un’offesa alla dignità e all’intelligenza dei cittadini”

La deputata Ars Venessa Ferreri: “La rete ospedaliera ignora le pessime condizioni delle strade. L’assessore Gucciardi faccia un viaggio in ambulanza tra Scicli e Modica e ne risponda in commissione”

“Questo Governo regionale si dimostra ancora una volta miope e sordo alle legittime istanze di moltissimi cittadini di potersi curare adeguatamente negli ospedali più vicini a dove risiedono. La logica, prima ancora che il buon senso, esige che se smantelli – perché di questo si parla – un ospedale come quello di Scicli, accorpandolo a Modica, quest’ultimo dovrebbe essere potenziato, non declassato a presidio di base”. E’ duro il commento della deputata iblea del M5S Vanessa Ferreri sulla bozza della nuova rete ospedaliera siciliana presentata dall’Assessore Gucciardi qualche giorno fa e adesso al vaglio del Ministro della Salute Lorenzin. “Non ci vengano a raccontare – dichiara Ferreri – che non ci saranno tagli e chiusure di reparti, non siamo stupidi e delle loro promesse ormai non ci fidiamo più, anche perché in oltre quattro anni di legislatura non ne hanno mantenuta una. Il declassamento è l’atto prodromico al depotenziamento di qualsiasi ospedale. Purtroppo – aggiunge la deputata – la rete ospedaliera siciliana non può non tener conto delle pessime e tortuose strade della provincia di Ragusa. L’assessore Gucciardi ha mai fatto un viaggio in ambulanza da Scicli a Modica? In provincia di Ragusa necessitano tre ‘spoke’: per Ragusa e Vittoria-Comiso e sembra sia stato finalmente capito, dopo anni di battaglie in commissione sanità. Adesso proveremo a farlo capire anche per il comprensorio modicano. E queste cose dovrebbe in primis farle valere la direzione generale dell’ASP 7, che conosce bene la realtà sanitaria del nostro territorio. E invece il direttore generale, essendo stato messo lì dalla politica, alla politica si prona, calpestando il diritto alla salute dei cittadini. Per fortuna che c’è un giudice a Berlino, in questo caso un giudice amministrativo, che qualche mese fa ha accolto il ricorso del Comune di Ragusa contro il Piano Aziendale dell’ASP 7, non ritenendolo aderente e conforme alle norme programmatiche statali e regionali. Aspettiamo adesso – conclude Ferreri – che questa bozza di rete ospedaliera arrivi in commissione sanità, e lì porteremo le istanze di un’intera comunità che non vuole usufruire di un ospedale di serie B perché ha avuto la sfortuna di ritrovarsi a vivere in un territorio che non ha santi”.


Leave A Reply