Alcamo. Dimensionamento scolastico, Valentina Palmeri (M5S): “Illegittima la proposta del Comune?”

 

La deputata Cinquestelle chiede al governo la proroga per un eventuale nuovo piano, “quello attuale non coinvolge né sindacati né dirigenti scolastici”.

Illegittima la delibera di dimensionamento delle scuole di Alcamo, trasmessa alla Regione dal commissario straordinario del Comune Giovanni Arnone”. Lo denuncia la deputata alcamese del Movimento 5 Stelle Valentina Palmeri che interroga il governo e chiede di riconsiderare il piano di razionalizzazione e concedere così una proroga per un eventuale nuovo piano.

A monte dell’illegittimità il non coinvolgimento dei sindacati e dei dirigenti scolastici. “Il tutto – afferma Palmeri – in barba alla normativa vigente. La proposta, inoltre, è viziata da un’altra mancanza: il parere del Consiglio scolastico provinciale”. “Ricordiamo – dice la deputata – che il decreto assessoriale, emesso a maggio di questo anno, dispone che: “non saranno presi in considerazione piani presentati senza rispettare le procedure previste dalla legge regionale 24 febbraio del 2000, la n. 6”.

Secondo la parlamentare M5S, anche i tempi della proposta sono anomali, tant’è che il commissario ha riproposto il piano di razionalizzazione del 22 gennaio 2014, “piano che non rispetta le nuove esigenze – sostiene Palmeri – e che risulta ormai superato”.

In conclusione, la portavoce Cinquestelle entra nel merito della proposta di Turano, ovvero quella che propone la “Mirabella” come polo d’eccellenza. “Si tratta di una speculazione politica bella e buona, – sostiene Palmeri – il deputato dell’Udc calpesta la scuola pubblica e le norme che la tutelano. Resta un’azione di facciata dal momento che si innalza un nome senza prevedere aspetti legati alla qualità dell’organizzazione dell’istituto”.

“L’eccellenza – conclude Valentina Palmeri – si costruisce giorno per giorno all’interno delle scuole e non può essere proposta da un politico, il “coraggioso” di turno, che ritiene cosa superflua il rispetto delle procedure previste dalla legge. Condividiamo, ovviamente, il concetto di integrazione e omogeneità dell’offerta per tutti i ragazzi alcamesi ma questo va fatto con progetti specifici per combattere la dispersione scolastica e favorire la partecipazione e il benessere degli alunni”.


2 commenti

  1. Pingback: Alcamo. Dimensionamento scolastico, Valentina Palmeri (M5S): “Illegittima la proposta del Comune?” | News on Five Star Movement Italy

  2. Pingback: Alcamo. Dimensionamento scolastico, Valentina Palmeri (M5S): “Illegittima la proposta del Comune?” | Soluzione 5 Stelle

Leave A Reply