Roccamena (PA). Il Movimento 5 Stelle libera le strade provinciali da tonnellate di fango e detriti

E’ accaduto ieri, ultima domenica di novembre, a Roccamena: gli attivisti del MoVimento 5 Stelle del Comune nel Palermitano hanno rimosso a spese proprie, con mezzi propri, fango e detriti sulle strade provinciali SP 107 e SP 44. Il fango, nei territori di Roccamena, Monreale, Corleone, Camporeale, San Giuseppe Jato, San cipirello, sta letteralmente sommergendo le strade, creando disagi notevoli a chi deve andare a lavorare. Oltretutto in una Sicilia che cade a pezzi, dove le infrastrutture statali franano ogni giorno, proprio le SP possono rappresentare una soluzione importante in caso di emergenza.

A partecipare all’iniziativa anche i consiglieri comunali della lista civica Roccamena nel Cuore, due ragazze, Sonia e Monica, le quali si sono messe gli scarponi e hanno offerto aiuto. I mezzi sono stati messi a disposizione da due ditte locali, la Inecal e un azienda agricola di un Cinquestelle. “Abbiamo sentito la vicinanza degli abitanti di Roccamena – affermano dal Movimento 5 Stelle – infatti, diversi concittadini sono venuti a trovarci mentre lavoravamo, portando rosticceria e caffè“.

In senso metaforico, il MoVimento 5 Stelle di Roccamena, con l’odierna azione, intende rimuovere allo stesso modo il fango della classe politica dirigente, la quale ingombra la macchina amministrativa con corruzione e inefficienza, che portano agli scandali ogni giorno annunciati dai media. E’ importante sottolineare che sia la giunta che la maggioranza del consiglio comunale di Roccamena non hanno accettato l’invito lanciato a tutti i cittadini dal Meetup M5S a partecipare ai lavori di ieri”. L’iniziativa mira ad essere, oltre che risolutiva del problema, una provocazione nei confronti dei governi nazionale, regionale e comunale. Governi assenti, che fanno orecchie da mercante quando c’è da dare, ma che hanno una vista da falco quando c’è da prendere.

Dove lo Stato e le Istituzioni sono assenti – interviene il deputato Cinquestelle Giorgio Ciaccio  – sempre più cittadini si svegliano e si sostituiscono a loro“.


Leave A Reply