Marsala. Il lido Torre San Teodoro al centro dell’interrogazione all’Ars del M5S: “Sembra considerino proprietà privata mare e spiaggia di pertinenza”

Sono numerose le segnalazioni giunte al gruppo parlamentare M5S e che riguardano la gestione, a quanto pare “del tutto privatistica”, del lido Torre San Teodoro di Marsala. Interviene così il M5S e gli stessi attivisti del comune nel Trapanese; scatta anche l’interrogazione parlamentare all’Ars, a prima firma della deputata Cinquestelle Valentina Palmeri. La parlamentare chiede di accertare quanto denunciato dai visitatori, quindi se è vero che è stata installata a ridosso del lido una catena che chiude parte dell’accesso alla spiaggia; se i turisti che sostano nell’arenile davanti al lido vengono costretti ad allontanarsi, non consentendo loro brevi fermate; e se pure quelli che si trovano nelle acque davanti al lido vengono costretti ad allontanarsi, non consentendo loro di potere usufruire delle stesse acque. Questo problema pare vada avanti, incredibilmente, da tempo immemore. “Se cosi fosse, – conclude la parlamentare regionale Palmeri – si provveda urgentemente a sanzionare i gestori del lido Torre San Teodoro, il comportamento tenuto sarebbe infatti in palese contrasto con tutte le normative afferenti alle concessioni demaniali delle spiagge”.


1 commento

  1. Ma questa attività ha mai avuto un controllo amministrativo da parte delle autorità competenti per esempio la polizia amministrativa i nas dei carabinieri etc etc secondo me il loro modo di fare ristorazione servendo i loro piatti a petto nudo Con i tavoli apparecchiati in mezzo al mare è contro ogni regola igienica

Leave A Reply