M5S: “Intollerabile permanenza di Crocetta alla Sanità. L’assessorato non diventi merce di scambio”

I deputati Cinquestelle all’Ars: “Ancora non arriva la nomina del nuovo assessore e la riunione di oggi del presidente con i direttori generali non promette nulla di buono”.

“Otto giorni possono essere un lampo o un lungo periodo. Se c’è Crocetta di mezzo sono certamente un’eternità. Il presidente tolga subito le tende da piazza Ottavio Ziino e regali una speranza alla Sanità, con la nomina di un assessore vero, che non sia frutto di una spartizione di poltrone, ma nemmeno una foglia di fico”.

Dopo l’ennesimo giorno a vuoto senza la comunicazione del successore della Borsellino, il Movimento 5 stelle all’Ars torna a chiedere con insistenza lo stop dell’interim alla Sanità al presidente, che rischia di diventare “merce di scambio per turare le mille falle della scialuppa del governo alla deriva”.

“Purtroppo – dicono i deputati – la sensazione che abbiamo è che Crocetta continuerà a tenere a lungo l’ambìta poltrona, e la riunione dei dirigenti generali tenuta oggi dal presidente conferma il nostro timore. Anche i segnali di gradimento che arrivano dalla politica per questa anomala reggenza sono preoccupanti. DI punto in bianco nessuno sembra essere più interessato all’allontanamento di Crocetta dalla Sanità. Ovviamente a parte noi, che siamo stati l’unica voce fuori dal coro in commissione . Evidentemente è sul terreno della Sanità che il governatore pensa di trovare i paletti per puntellare il suo raffazzonatissimo governo. Noi non ci stiamo, non permetteremo che vergognosi giochi siano fatti sulla salute dei siciliani”.


1 commento

  1. salvo lo pumo on

    È diventata insostenibile la situazione idrica nelle province del Agrigentino. …Girgenti acque, nonostante le denunce,continua ad erogare acqua ogni 15 giorni! Tutto ciò è inammissibile! Bisogna affidare ad un commissario la gestione dell ente! La gente ha le palle piene di questa situazione!

Leave A Reply