La solidarietà del M5S alla Camera e all’Ars a Claudio Tamagnini, l’attivista pacifista impegnato nel riconoscimento dei diritti palestinesi

Solidarietà da parte del M5S a Claudio Tamagnini, l’attivista pacifista e No Muos, residente ad Alcamo, unico italiano imbarcato su una delle 4 navi della Freedom Flotilla, la flotilla battente bandiera svedese (uno dei pochi Stati europei a riconoscere lo Stato palestinese insieme al Vaticano) che da circa 12 anni, con missioni varie, tenta di sfondare pacificamente l’embargo israeliano nei confronti dello stato palestinese. La missione della Flotilla era quella di approdare nel porto di Gaza e portare aiuti umanitari, dei disegni di bambini italiani, e solidarietà al popolo palestinese. Di ritorno avrebbero comprato merce di artigianato locale per poi rivenderla in Europa così da far conoscere la cultura di un popolo oppresso. Una delle navi è stata bloccata a 100 miglia marine dalla  costa palestinese da navi israeliane e in acque internazionali. Il pacifista italiano aveva anche una delega dall’ex sindaco di Alcamo per completare il gemellaggio con il comune palestinese di Khan Yunis, gemellaggio poi sospeso proprio perché non lo hanno fatto arrivare a destinazione.

Quella di Claudio è una vita dedita alla lotta pacifica per i diritti umani, dei più deboli e degli emarginati, insieme alla sua meravigliosa famiglia ha dato sempre esempio di onestà e una ventata di freschezza con il suo lavoro e le battaglie contro un mondo sordo alla dignità umana”. Lo afferma la deputata M5S Valentina Palmeri. “Solidarietà a lui e al popolo palestinese – in coro i 14 parlamentari Cinquestelle all’Ars – e che questa avventura possa far riflettere sull’urgenza del riconoscimento di uno Stato palestinese, che goda della pienezza di ditti umani attualmente mortificati”.

Interviene anche il gruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle, parla il deputato Gianluca Rizzo che già l’anno scorso aveva proposto una mozione a Montecitorio per il riconoscimento dello stato palestinese. “La mozione è stata bocciata dal parlamento italiano lo scorso autunno. Avremmo potuto dare un contributo ufficiale nelle iniziative portate avanti dalla Freedom Flotilla che vedono tanti italiani in prima fila, e invece nulla di fatto”. “Per tale motivo, – conclude Rizzo – tutto il nostro pieno sostegno va a Claudio Tamagnini, imbarcato sulla Flotilla III, lotta pacificamente per un popolo, quello palestinese, che necessita di riconquistare dignità, pace ma soprattutto un largo, larghissimo consenso internazionale”. “Claudio il Movimento è con te!”.

Il pacifista italiano, questa mattina, è in conferenza stampa; Tamagnini racconta cosa è successo nei giorni dell’assalto e lo fa direttamente dall’aula consiliare di Alcamo, dalle 11.30.

 


Leave A Reply