Incendio ad Erice, M5S: “A rischio tutti i nostri boschi. Ogni anno la stessa storia, le campagne antincendio sempre più in ritardo”

La deputata Cinquestelle Valentina Palmeri interroga il governo regionale: “Urgono controlli, bisogna evitare altre devastazioni. A quante aree boschive dobbiamo ancora dire addio?”

Un devastante incendio ha distrutto in soli due giorni l’area boschiva di Erice. Ed ogni anno è sempre la solita storia – afferma la deputata M5S Valentina Palmeri che ha già presentato un’interrogazione al governo regionale – la prevenzione viene dimenticata, la campagna antincendi nemmeno menzionata, e nel frattempo i nostri boschi e le nostre riserve vanno a fuoco”. “Non bisogna essere dei geni per capire quanto sia importante – aggiunge Palmeri – mettere in sicurezza le aree boschive, ovviamente prima che arrivino i mesi estivi”. Ed ecco perpetrarsi l’ennesimo scempio, pochi giorni fa, infatti, il rogo ad Erice ha distrutto gran parte della macchia mediterranea e alberi ad alto fusto nonché uliveti, vigneti e campi di grano. L’incendio ha causato incalcolabili danni all’ecosistema e ad alcune proprietà private. La deputata Cinquestelle chiede anche di verificare che il comune di Erice abbia emesso o abbia fatto rispettare le ordinanze per la pulizia dei terreni privati, “perché, se è vero che l’inadempienza è probabilmente soprattutto regionale, la responsabilità e l’attenzione sono a carico di tutti noi e delle diverse istituzioni“.Prima di piangere altre devastazioni, – conclude la parlamentare M5S – questo governo provveda urgentemente ad avviare i controlli e mettere in sicurezza tutte le aree boschive siciliane, non possiamo permetterci altri episodi del genere”.


1 commento

  1. Prevenzione va bene ma non sarebbe il caso di inasprire le pene per il reato di Incendio Doloso?
    Da uno a cinque anni nel nostro ordinamento , da uno a VENTI anni in USA con pene di risarcimento danni che vanno da 50,000 dollari a cifre astronomiche. Una proposta di legge in merito nel nostro ordinamento a firma Cinque Stelle?

Leave A Reply