Siracusa. Il verde pubblico manda in rosso le casse comunali

Il Comune emette un bando da 2 milioni di euro l’anno per 7 anni. Il deputato M5S Stefano Zito: “Ritirare immediatamente l’avviso”

Stefano-Zito-m5s

“Costerà circa 2 milioni di euro l’anno, per ben 7 anni, il Verde pubblico a Siracusa; l’amministrazione del Comune siciliano ha già emesso il bando pubblico”. Così gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Siracusa portano il caso all’Ars. “Si tratta di una cifra enorme – interviene il parlamentare regionale del Movimento 5 Stelle Stefano Zito che ha già presentato un’interrogazione indirizzata allo stesso Comune e all’assessore regionale al ramo e, ovviamente, insostenibile per le casse comunali”. “Adesso il bando venga ritirato”, gli attivisti ricordano al sindaco Garozzo le promesse fatte proprio in campagna elettorale, tra queste quella di non fare una gara d’appalto per il Verde pubblico. Adesso il deputato Zito invita l’amministrazione ad utilizzare il punto 10 dell’art.25, della legge regionale n.9 del 2013 che, beneficiando di un emendamento a firma dello stesso deputato, consente, “stipulando una convenzione” con i dipartimenti dell’azienda Forestale regionale, di ottenere la cura del verde pubblico in modo decoroso e professionale, con operatori competenti, risparmiando ovviamente sui costi. “Il rischio è che il Verde pubblico – concludono i Cinquestelle – mandi in rosso le casse comunali. I siracusani non possono pagare le scelte scellerate di un’amministrazione spendacciona”.


1 commento

Leave A Reply