Faccia a faccia ieri a Palermo tra cittadini e forze di polizia. L’incontro, tenutosi nell’aula magna di Giurisprudenza, è stato promosso dal M5S

Presenti il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio e il deputato Riccardo Nuti, componente della commissione Antimafia. Poliziotto: un lavoro ingrato e con le armi spuntate. Gelarda: “Alla stazione abbiamo arrestato in un mese quattro volte lo stesso borseggiatore”.

polizia 2Le innumerevoli difficoltà e i risvolti quotidiani dell’attività della Polizia sono state al centro ieri di un faccia a faccia tra poliziotti e cittadini nel corso di un incontro promosso dal Movimento 5 Stelle, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, del deputato alla Camera e componente della commissione Antimafia, Riccardo Nuti e del dirigente della sindacato di polizia Consap, Igor Gelarda.

Parecchie le domande dei cittadini che hanno permesso di esplorare un lavoro spesso oscuro, poco compreso dalla gente e pieno di difficoltà, sintetizzate in un aneddoto raccontato da Gelarla, che fotografa le armi spesso spuntate in mano alle forze dell’Ordine: “Alla stazione di Palermo ci è capitato di arrestare in un mese lo stesso borseggiatore per ben quattro volte”.

 


Leave A Reply