Acireale (Ct). Giallo sull’elezione dei revisori dei conti. La denuncia del M5s: “Lati oscuri dietro la nomina del presidente del collegio Sciacca”

La deputata Cinquestelle Angela Foti presenta un’interrogazione all’Ars: “L’assessorato competente accerti l’ineleggibilità”.

angela-foti-m5sCalano ombre sul collegio dei revisori dei conti del Comune di Acireale. La deputata acese all’Ars del M5s Angela Foti ha denunciato anomalie relative alla nomina ed elezione a presidente del dottore commercialista Filippo Sciacca. Il presidente del collegio, infatti, avrebbe già ricoperto l’incarico di revisore dei conti ad Acireale per due mandati; proprio tale circostanza rappresenterebbe causa di ineleggibilità ai sensi dell’art. 235 del Dlgs 267 del 2000 che prescrive l’impossibilità dello svolgimento dell’incarico per coloro i quali abbiano già fatto parte del collegio dei revisori nello stesso ente locale per più di due volte.

I lati oscuri non finiscono qui, – afferma la parlamentare Foti – infatti, lo stesso dott. Sciacca sarebbe, inoltre, socio dello studio “Nicotra e Sciacca Associati” insieme al dott. Salvatore Nicotra, quest’ultimo nominato, con determina del sindaco di Acireale n. 108 del 22 luglio 2014, consulente a titolo gratuito in materia economica e finanziaria degli enti locali, con un ruolo attivo nella definizione dell’indirizzo economico-finanziario dell’ente”. “Un palese conflitto di interessi, – aggiunge Foti – la figura del controllore e del controllato andrebbero quasi a coincidere, incidendo sull’indipendenza e sull’obiettività dell’organo di revisione contabile dell’Ente”. “L’assessorato regionale competente – questa la richiesta contenuta nell’atto parlamentare – faccia immediatamente chiarezza e si esprima in merito all’ineleggibilità di Sciacca a presidente del collegio”. “Ad ogni finanziaria, – conclude la deputata Cinquestelle – con gli altri parlamentari del gruppo M5s, abbiamo presentato un emendamento per recepire la legge nazionale che prevede il sorteggio dei revisori; emendamento puntualmente disatteso. I deputati, infatti, hanno saltato a piè pari questa votazione, chissà poi perché” – aggiunge ironicamente Foti.


Leave A Reply