Leonforte: Presentata petizione per chiedere le dimissioni del Sindaco Sinatra

sfiducia_leonforteGiorno 30/09/2014 il Meetup di Leonforte ha presentato presso gli uffici del Comune la petizione per chiedere le dimissioni del Sindaco Sinatra e della sua amministrazione. 

RICORDIAMO I MOTIVI DI QUESTA SFIDUCIA CHE SONO:

– RACCOLTA RIFIUTI: Il servizio di raccolta rifiuti zero promessa in campagna elettorale non esiste. I cittadini pagano una “TARSU” tra le più alte d’Italia, di contro il servizio non appare idoneo ad una città che dovrebbe essere pulita e decorosa, e che invece si trova sommersa dalla spazzatura. Come si può pensare di far pagare tasse ai cittadini a fronte di nessun servizio di base che il Comune dovrebbe garantire?

– SALUTE: La lotta per l’Ospedale non ha portato a nulla di concreto, i pazienti vengono trasferiti a Nicosia come succedeva in precedenza. Abbiamo presentato una petizione con 600 firme per chiedere lo spostamento dell’Antenna Telecom di Via Papa Giovanni XXIII fuori dal centro abitato, ma a causa dell’incompetenza di chi doveva OBBLIGARE Telecom a spostarla ci ritroviamo al centro del paese tra un liceo scientifico e un asilo nido un antenna che emana onde elettromagnetiche.

– SVILUPPO ECONOMICO: Sempre molti più giovani sono costretti ad emigrare per la mancanza di occupazione, e sempre più meno giovani perdono il lavoro. Non c’è nessun piano di sviluppo in atto per risolvere questo grave problema e sempre più attività commerciali chiudono o stentano ad andare avanti.

– MONETA COMPLEMENTARE: Nonostante la nostra proposta (SCEC) e l’impegno dell’Assessore allo Sviluppo Economico, nonché del Sindaco, per un tentativo atto all’attivazione della messa in circolazione di una moneta complementare, che certamente non avrebbe risolto i problemi legati alla crisi, ma sicuramente avrebbe permesso di rimettere in circolo l’economia, ma ad oggi NULLA è stato attuato.

– DECORO URBANO: lo stato dignitoso che possa farci dire, che la nostra cittadina sia pulita, bella e vivibile, non si è neanche lontanamente accennato, anzi la Bella Cittadina voluta dal oggi più che mai rimpianto Principe è in uno stato di indecenza e completo abbandono, i pochissimi turisti e gli altrettanti pochi emigrati che fanno rientro solo per il breve periodo delle ferie, sono sempre più schifati dal degrado della città e dello stato dei monumenti.

– SERVIZIO IDRICO: La società che gestisce LE ACQUE opera aumenti e aggravi di oneri pregressi e richiede depositi per cauzioni non sempre o assolutamente dovuti e chi rappresenta il nostro COMUNE non si sente in obbligo di tutelare il cittadino, come invece fatto in altri paesi limitrofi. Avete ignorato la nostra petizione per chiedere che la gestione dell’acqua torni pubblica.

– DEPURATORE: Nonostante le nostre denunce, le ispezioni effettuate, le constatazioni dell’effettivo malfunzionamento e in alcuni casi non totale funzionamento del depuratore, ad oggi il nostro COMUNE non ha saputo, o voluto, prendere NESSUNA posizione nei confronti di chi gestisce il servizio, sempre a tutela dell’ambiente e dei cittadini (costretti a pagare un canone tra i più alti della Sicilia per un servizio IN FORSE).

– PIANO DI RIORDINO: Non si capisce il perché, con quale criterio e tenendo conto di QUALI COMPETENZE e MANSIONI, sono avvenuti i riordini del personale.

– RIVALUTAZIONE E MIGLIORAMENTI IMPIANTI SPORTIVI: Impianti sportivi comunali fatiscenti che, dopo la nostra petizione, sono stati messi in sicurezza, ma che comunque sono nei limiti della sicurezza e dell’igiene dovuta e ancora non in maniera idonea viste le multe della FICG alle Società Sportive che pagano per usufruire degli impianti sportivi.

– MANCANZA DI TRASPARENZA E ARROGANZA: Da più di un anno abbiamo protocollato centinaia di richieste e nella maggior parte dei casi senza ricevere nessuna risposta.

TESTO DELLA PETIZIONE: 

http://leonforte5stelle.altervista.org/index.php/news/93-richiesta-di-dimissioni-immediate-del-sindaco-sinatra-e-della-sua-giunta

Ringraziamo tutti i cittadini che hanno firmato e attendiamo una celere risposta, come previsto dallo Statuto Comunale (40 giorni).  

 


Leave A Reply