M5S Casteldaccia – Riduzione TARI per chi fa il compostaggio

casteldaccia-consiglio-comunale-300x260A Casteldaccia passa emendamento del M5S
Passa all’unanimità in consiglio comunale a Casteldaccia l’emendamento presentato dal consigliere del M5S, Davide Aiello, sulla riduzione della TARI per i cittadini che faranno compostaggio.

La TARI è la nuova tassa sui rifiuti. Il M5S, nella persona del consigliere Davide Aiello, ha proposto la modifica dell’art.20 del regolamento I.U.C. (TARI) che prevede le percentuali di riduzione, chiedendo di inserire un’ ulteriore ipotesi, quella di ridurre del 30% la TARI per i cittadini che praticano il compostaggio domestico. L’emendamento è stato votato all’unanimità. Dichiara alla nostra redazione il consigliere Aiello ” Sono felice che la mia proposta sia stata votata a favore dall’intero consiglio. Il nostro obbiettivo è quello di portare avanti il nostro programma anche essendo in minoranza. La gestione dei rifiuti rappresenta per i comuni la spesa più imponente, ed è giusto premiare quei cittadini, che attuano dei comportamenti virtuosi, come il compostaggio domestico. Adesso si lavorerà sulla realizzazione di un albo ufficiale dei compostatori e di un’apposito regolamento. I cittadini che faranno richiesta di tale sconto saranno comunque soggetti a controlli periodici da parte del Comune, per verificare l’effettiva messa in pratica del compostaggio. Spero sia il primo passo verso una Casteldaccia a rifiuti zero, il percorso è ancora lungo, ma ci proveremo”.

Nota di redazione di approfondimento

A essere soggetti al pagamento della Tari saranno proprietari, inquilini di residenze private, così come i titolari di imprese commerciali o industriali. La Tari viene a sostituire, da una parte la Tares e, dall’altra, dove fosse ancora presente la vecchia Tia. Quest’ultima era ancora basata sul concetto di tariffa, che andava misurata sui rifiuti prodotti, mentre la Tares, che era stata introdotta dalle riforme del governo di Mario Monti, calcola il coefficiente di produzione dei rifiuti in base alla metratura dell’immobile di residenza. La Tari riprende strettamente quest’ultima impostazione, con l’esclusione delle aree circostanti la residenza, come i giardini.


1 commento

  1. Vogliamo ricordarlo chè il Governo monti è la sua Gang sono incostituzionali è Criminali è perciò le loro Leggi non valgono..! Piovono ricorsi è denuncie individuali per questi Criminali.

Leave A Reply