Meetup Marsala 5 Stelle – A Marsala si limita la libertà d’informazione!

260px-MarsalavistaIl Sindaco di Marsala, Giulia Adamo, ha negato al Meetup  Marsala5stelle l’autorizzazione
per l’occupazione del suolo pubblico, nelle vicinanze del Porticciolo Turistico, per la collocazione di un gazebo in occasione della manifestazione “aMarefest”, in programma a Marsala l’11, il 12 ed il 13 luglio 2014.

La decisione è gravissima; nella missiva di risposta si legge quanto segue: “ Si riscontra la Vs. nota del 9-7-2014 (prot. n. 57262 del 9.7.2014) relativa alla richiesta di autorizzazione occupazione suolo pubblico nelle vicinanze del Porticciolo Turistico per collocazione di Gazebo in occasione della manifestazione “aMarefest” per comunicare che non si concede alcuna autorizzazione visto che si tratta di manifestazione sportivo-turistica e non certamente di evento di carattere politico”.
Secondo il nostro modesto parere il Sindaco ha rinnegato alcuni principi sanciti nello Statuto del Comune di Marsala; dallo stesso s’evince quanto segue:
a. I cittadini che compongono la comunità marsalese si riconoscono nei valori che si ispirano al primato della vita umana ed al valore di libertà, giustizia, pace, solidarietà, moralità, cooperazione, pari opportunità, responsabilità individuale e sociale, operosità e spirito d’iniziativa, promozione della cultura e della qualità della vita, rispetto dell’ambiente, considerato che nella sua accezione più ampia, cioè, come valore naturalistico, faunistico, paesaggistico, fisico e sociale, riconoscimento del ruolo della famiglia, rispetto delle differenze e delle minoranze etniche, religiose e linguistiche;
b. l’indirizzo politico ed amministrativo del Comune si ispira ai valori sopra enunciati, ne cura la valorizzazione per garantire la piena tutela della dignità della persona, della civile convivenza e della sicurezza sociale;
c. il Comune in particolare, si impegna a:
– favorire, nel rispetto della cittadinanza attiva, la partecipazione diretta dei cittadini alle scelte politiche ed amministrative proprie, della Provincia regionale, della Regione Siciliana, dello Stato e della Comunità Europea;
– garantire, attraverso l’informazione e l’accesso agli atti della pubblica amministrazione, la partecipazione cosciente e responsabile dei cittadini alla vita sociale e politica;
– considerare obiettivo prioritario l’elevamento culturale dei cittadini, promuovendo un moderno sistema di educazione permanente, garantendo il diritto allo studio l’integrazione tra realtà scolastica e territoriale, sostenendo le iniziative volte a far maturare nei cittadini la coscienza civile e antimafiosa, l’apertura al dialogo con le culture diverse;
– rimuovere gli eventuali ostacoli di ordine sociale, culturale ed economico che possano impedire di fatto, il pieno esercizio dei diritti fondamentali ed inalienabili dei cittadini.
Ci permettiamo ricordare altresì al nostro amato sindaco che la Costituzione della Repubblica Italiana ritiene la libertà di ogni altra forma di comunicazione inviolabile; che tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione; che la libertà individuale è garantita solo se c’è libertà politica.


1 commento

  1. Salve per carità siamo tutti Italiani purtroppo la Sicilia regione bellissima da troppi anni è stata sottomessa all’omertà dello stato-mafia che con false promesse hanno sempre ottenuto consensi elettorali DC-PSI-PCI-FI-PD penso che sia giunto il momento e mi rivolgo ai siciliani di aprire gli occhi sono 40 anni che vi prendono per i fondelli svegliatevi e seguite i fantastici ragazzi del M5S per il bene di voi stessi e delle vostre famiglie.

Leave A Reply