I portavoce del Movimento 5 Stelle all’Ars tornano a chiedere il ritorno al voto

“Governo e maggioranza non hanno il senso del ridicolo. Si accapigliano per un posto in plancia, mentre la nave affonda. A casa”

Il Movimento 5 stelle torna a chiedere a gran voce il ritorno alle elezioni, dopo l’ennesima farsa inscenata da Crocetta e dalla sua inesistente maggioranza, sulla spartizione delle poltrone.

Oltre a confermare di non avere alcun senso di responsabilità – dicono i portavocequesti qui hanno dimostrato di non avere nemmeno quello del ridicolo. Continuano ad accapigliarsi per un posto in plancia, mentre la nave affonda. Ma l’acqua alla gola purtroppo ce l’hanno i siciliani che continuano ad aspettare che il governo della finta rivoluzione batta il primo vero colpo”.

Ci vergogniamo per loro”, continuano i 5 stelle. “Le accuse che i partiti di maggioranza si sono lanciate in questi giorni dimostrano che l’unica cosa che hanno veramente a cuore è il potere, di fronte ad un presidente che non è libero di agire. Le pesantissime dichiarazioni di Marino, in questo senso, non lasciano dubbi: Crocetta è ostaggio dei poteri forti e questo non è tollerabile. Non possiamo continuare a subire l’immobilismo di questi amministratori”.


1 commento

  1. Però è tenuto in vita dalla maggioranza dei “90” che, secondo la smorfia, FA PAURA e quindi non tornare a Palazzo dei Normanni e perdere quel che perderebbero…

Leave A Reply