Impianto di pirogassificazione a Termini Imerese. M5S: “Ennesimo atto di sfregio a danno del nostro territorio e della nostra salute”

“I se e i ma” di un’amministrazione comunale indecisa e potenzialmente favorevole.

In merito al progetto di realizzazione di un nuovo impianto di trattamento di rifiuti e produzione di energia tramite pirogassificazione a Termini Imerese, l’amministrazione comunale emette parere negativo ma si riserva di dire “se e ma”. Così il Movimento 5 Stelle – MuoviTermini l’atteggiamento controverso dell’amministrazione ancora in carica. “L’amministrazione emette parere negativo, prendendo però ‘atto dell’istanza di novazione presentata dalla ditta‘ e ‘si dichiara sin da subito disponibile a modificare il proprio parere una volta concluso l’iter’, lasciando intendere di essere favorevole all’ennesimo atto di sfregio a danno del nostro territorio”.

Il progetto in questione, presentato dalla ditta G. Group s.r.l. di Palermo, e che in realtà prevede il solo trattamento di pneumatici usati, ha già raccolto l’unanimità di pareri contrari: la direzione Controllo e difesa del suolo e ambientale della provincia di Palermo ha espresso parere negativo per ragioni di natura tecnica, legate al progetto; così come il dipartimento dei Beni culturali e dell’identità siciliana, per assenza della relazione paesaggistica che potrebbe-dovrebbe attenzionare la vicinanza con la zona di importanza storico, culturale o archeologica del parco di Himera. Inoltre, l’Irsap (Ex Asi), ha già avviato la procedura di revoca della vendita del terreno su cui è prevista la realizzazione dell’impianto, perché trascorsi i termini perentori per l’inizio dei lavori di costruzione dello stabilimento.

Esortiamo il comune di Termini Imerese ed il suo attuale sindaco Burrafato, nonché l’Ufficio Tecnico del Comune – conclude il MuoViTermini – a porre in essere tutte le verifiche del caso, considerando i pareri negativi richiamati e le insufficienze documentali rilevate sul progetto da parte dei vari attori coinvolti nella conferenza di servizi del 18 marzo scorso, tenutasi presso l’assessorato regionale Energia e servizi di pubblica utilità”.


Leave A Reply