M5S: “Solidarietà al procuratore aggiunto Principato, finita nel mirino del vertice di Cosa Nostra”

I deputati all’Ars del Movimento 5 Stelle esprimono vicinanza al procuratore aggiunto di Palermo, Teresa Principato, e chiedono a gran voce che lo Stato e il governo regionale si impegnino a proteggere lei e quanti altri cercano verità e giustizia.

Dopo Nino Di Matteo, minacciato più volte dal carcere da Totò Riina, il bersaglio di Cosa Nostra è il procuratore Principato, memoria storica del pool antimafia, che oggi coordina le indagini per la ricerca di Matteo Messina Denaro, il boss della stragi, imprendibile dal 1993.

Bisogna intervenire duramente e tempestivamente per sconfiggere il cancro che vive in seno alla nostra società. Le mafie devono essere sconfitte una volte per tutte, in accordo tra le istituzioni e i cittadini liberi. Per quanto ci riguarda, la lotta alle mafie è e sarà sempre una priorità”.


Leave A Reply