Fauna selvatica, centri di recupero cancellati dalla Finanziaria. Trizzino (M5S): “E’ indecente, presentati due emendamenti”

In bilancio azzerate le somme. Il M5S e il Pdl cercano di mettere una toppa.

Azzerate le somme in bilancio per i centri di recupero per la fauna selvatica e il Movimento 5 Stelle cerca di correre ai ripari con due emendamenti alla Finanziaria firmati dal presidente della commissione Ambiente, il 5 Stelle Giampiero Trizzino, e dal deputato del Pdl Giorgio Assenza. I due atti mirano garantire la copertura per le spese sostenute nel 2013 (400 mila euro) e a garantire l’attività nel 2014 (640 mila euro).

Non è bastata – afferma Trizzino – una risoluzione votata all’unanimità dalla commissione Ambiente per portare ossigeno ai centri di recupero della fauna selvatica. Realtà uniche a protezione della biodiversità siciliana che oggi rischiano di chiudere i battenti. Il bilancio regionale per il 2014 non ha previsto un euro. Che senso ha vantare parchi e riserve di prim’ordine se poi gli strumenti a tutela vengono messi alla berlina?

 


3 commenti

  1. Mirco Costa Imola on

    ma come….dovrebbero chiuderli tutti questi centri devono campare con i soldi che già “rubano” ogni anno le associazioni ambientaliste o donazioni….
    Altro ente inutile che dovrebbe chiudere i battenti proprio l’Ispra,che in tanti anni di “onorata” carriera ha fatto sì,e prendo solo il caso dell’emilia romagna,che i danni da 1.980.000,00 (anno 2011) salissero a 2.300.000,00 (nel 2012),volete fare una scommessa che nel 2013 sono cresciuti ancora di un’altro 500.000,00 minimo???
    ..e tutto questo sempre a discapito di agricoltori ,allevatori,itticoltori,pescatori e cacciatori……tutti rinnegano le nostre radici,inneggiando al verde estremista….ma questa cosa prima o poi ha da finire.
    Imparate a conoscere la natura a chiamare gli animali con il proprio nome e a distinguere il bene dal male,non basta un mi piace su facebook o sbraitare su un lik fasullo dello stesso per aiutare la natura.

    • Fossi in te ci andrei piano con le parole. Anzi, ti consiglio di visitarli certi centri di recupero fauna selvatica, eviteresti, in questo modo, di dimostrare a tutti, quanto sei ignorante in materia!

  2. caro mirko, rispetto il tuo punto di vista e la tua opinione; ma probabilmente ti sfugge il significato del verbo “rubare” . in fondo i centri recupero non avrebbero motivo di esistere se tanti onesti amanti della natura
    privi di occhiali non impallinassero esemplari di animali che la legge italiana e le norme internazionali pongono sotto tutela. il tuo ardore andrebbe più utilmente rivolto affinchè notizie come quella di oggi (la ragazza ventitrenne fulminata dal fratello intento a pulire il fucile in salotto), un vero e serio affidamento delle armi in mano a persone che abbiano il buon senso di applicare due regole semplici semplici …. tenere l’arma scarica e mai puntare un’arma su un essere umano. ieri sono due le vite distrutte quella della vittima e quella del fratello che porterà a vita questo fardello.
    e per finire se hai notizia di ruberie…. è la procura della repubblica il luogo dove esternare le denuncie e non il web .
    per quello che riguarda le nostre radici italiane, credo che l’arte della caccia stia non proprio ai primi posti “Italiani popolo di Santi e navigatori “. con l’occasione auguri di buone feste, di un Santo e sereno Natale, di un prospero (nonostante la TARES + affini) 2014

Leave A Reply