Una mozione del Movimento 5 stelle all’Ars contro l’emergenza rifiuti a Palermo

Mozione all’Ars del M5S per sollecitare la raccolta e la messa in funzione dell’impianto di selezione di Partanna Mondello.

I deputati Cinque Stelle di Palazzo dei Normanni hanno presentato l’atto parlamentare per impegnare il governo delle Regione a promuovere azioni che ripristino la gestione ordinaria del ciclo dei rifiuti. Con la mozione i 5 stelle chiedono anche giustificazioni sull’insufficiente livello di servizio fornito dall’Amia e informazioni dettagliate sullo stato delle strutture di Bellolampo, nonché sui tempi di realizzazione ed attivazione della sesta vasca di raccolta e dell’impianto di compostaggio e di depurazione del percolato. L’atto parlamentare mira a sollecitare pure la messa in opera dell’impianto di selezione multimateriale di Partanna Mondello , progettato, finanziato, realizzato e collaudato, ma mai utilizzato e ad avere un adeguato resoconto delle azioni intraprese dal Comune e dall’ Amia per il ripristino dello stato dei luoghi antecedenti l’incendio verificatosi l’estate scorsa.


2 commenti

  1. Ma com’è possibile che non si riesca a fare la raccolta differenziata, a Palermo ? Bisogna almeno rendere obbligatoria e organizzare la raccolta dell’umido.

  2. Vorrei far notare a chi non lo sapesse che Palermo ha almeno due realtà distinte e contrapposte. Partiamo dal politeama che fondamentalmente divide la città in due, definiamole pure la Palermo nuova e quella medievale, il quale livello di urbanizzazione e responsabilità civile è linearmente crescente da un lato ed esponenzialmente decrescente dall’altro.
    In quest’ultimo è dove si trovano i casi più frequenti di mal sanità urbana. Adesso non dico che la raccolta differenziata sia la soluzione, ma prima di ogni cosa bisognerebbe informare e far capire, alla maggior parte degli abitanti di quelle zone, L’IMPORTANZA della differenziazione della spazzatura, successivamente, dopo che una fetta della popolazione si sia autoconvinta, imporre, alla restante parte, con politiche molto severe, l’obbligo di differenziare i rifiuti.
    Il problema reale è che tutti coloro che stanno seduti a palazzo dei normanni risiedono nelle zone dove non sussistono tali problemi, e da quelle zone ci passano raramente con le auto blu e i finestrini alzati.
    Quindi il problema non verrà mai risolto!

Leave A Reply