Author claudialr

Il gruppo parlamentare Cinquestelle l’Ars chiede un doppio passo indietro al presidente degli industriali siciliani dopo le notizie stampa che lo danno indagato per mafia. Dimissioni invocate anche dai componenti M5S delle commissioni regionale e nazionale antimafia. “Montante lasci il suo incarico all’Agenzia nazionale per i beni confiscati. Opportuno anche un suo passo indietro in Confindustria”. Il gruppo parlamentare del Movimento Cinque stelle all’Ars chiede al presidente degli industriali siciliani di fare “un doveroso doppio passo indietro” dopo le notizie riportate dalla stampa, che danno Montante sotto inchiesta per mafia. “Se le notizie stampa dovessero rispondere al vero – dicono…

L’inchiesta, giunta alla ribalta della cronaca nazionale, è scaturita da una serie di richieste di accesso agli atti del M5S presso il Comune di Agrigento. “Scoperte” 1133 sedute di commissioni consiliari solo nell’anno 2014 (contro le 109 del Comune di Trento) per una spesa complessiva vicina ai 400 mila euro (comprensiva dei rimborsi spese, oltre il gettone di presenza). Uno scandalo al quale i cittadini agrigentini hanno risposto, indignati, riversandosi nelle piazze. Dopo le dimissioni di alcuni consiglieri negli scorsi giorni, arriva adesso l’annuncio, l’intero Consiglio comunale è decaduto, oltre la metà dei consiglieri ha rinunciato. Esulta il Movimento 5…

Catania, 5 febbraio 2015 – Sarà una sottocommissione della commissione antimafia a fare chiarezza sulle voci diffuse dalla stampa, che gettano ombra sulle elezioni del consiglio comunale di Catania. Secondo quanto dichiarato alla stampa dal presidente della commissione Musumeci, infatti, una una lettera asserirebbe che le consultazioni sarebbero state inficiate dal voto di scambio e alcuni consiglieri avrebbero avuto il sostegno della malavita e della mafia. I deputati catanesi regionali e nazionali del Movimento 5 Stelle si augurano che sulla vicenda la magistratura faccia al più presto luce, garantendo alla città trasparenza e legalità a 360 gradi. “Il Consiglio comunale…

Palermo, 28 gennaio 2014 – Si dall’Ars al mantenimento del reparto di eccellenza odontoiatrica speciale riabilitativa del Vittorio Emanuele di Catania. Approvata oggi in commissione Sanità la risoluzione presentata dai deputati del Movimento 5 Stelle che impegna il governo ad attivarsi proprio per la sopravvivenza dell’U.O. di Odontoiatria speciale riabilitativa, presso il policlinico Ferrarotto di Catania. “Supportare l’attività del reparto ed assegnare ad essa le risorse necessarie per dare risposte al bisogno di salute dei disabili, con un impegno concreto che vada oltre le buone intenzioni”, queste le richieste dell’atto M5s appena approvato. “Si tratta di un reparto di eccellenza per l’intera…

Palermo, 14 gennaio 2015 – Ennesima audizione si è tenuta questa mattina in commissione Sanità all’Ars sulla questione della transumanza dei capi di bestiame dirottati dalla provincia di Messina a quelle di Siracusa e Ragusa, nella quale sono stati ascoltati i veterinari dell’Asp di Messina ed un delegato del direttore generale Sirna. Intervenendo durante l’audizione, i deputati Ferreri (M5s), Vinciullo (Ncd) e Zito (M5s), hanno ancora una volta lanciato l’allarme del rischio di infezione, appunto, per le stalle delle province di Ragusa e Siracusa. Nonostante gli interventi dei servizi veterinari, infatti, nelle due province non si riesce a combattere e debellare…

Il deputato saccense Matteo Mangiacavallo: “L’ennesimo atto che toglie la maschera ad un governo schiavo delle lobbies di potere e sordo di fronte alle richieste dei cittadini” Palermo, 14 gennaio 2015 – “E’ una storia, quella della privatizzazione dell’acqua in provincia di Agrigento, che nemmeno il conterraneo Luigi Pirandello avrebbe potuto scrivere meglio”. Così il deputato regionale M5s Matteo Mangiacavallo sull’ultimo atto che si sta consumando in queste ore. Il commissario straordinario del Comune di Licata, l’On Brandara, nominato dal presidente Crocetta, avallando le decisioni dei sindaci di Canicattì, Ravanusa e Grotte, attraverso un suo delegato, vota la consegna delle reti…

Lo prevede la legge di stabiità che proroga la norma che in sostanza finanzia, anche per il prossimo anno, la spesa pubblica locale a colpi di permessi di costruire. Odg di Claudia Mannino (Camera) per bloccare il consumo del suolo a partire dal 2016 accolto solo come raccomandazione dal Governo Oneri concessori, non si cambia musica. Anche nel 2015 potranno essere usati per le spese correnti. Con uno dei 735 commi dell’articolo unico che costituisce la legge di stabilità per il 2015, la maggioranza parlamentare ha, infatti, prorogato – per la quarta volta – la norma che consente di utilizzare le…

“Altro che rivoluzione, con Crocetta stiamo assistendo alla più ferrea e vergognosa conservazione dei privilegi”. Nemmeno trattati in commissione  gli emendamenti presentati dal Movimento 5 Stelle che miravano al taglio di numerosi privilegi, portando al risparmio di oltre un milione di euro. “Erano previsti tra l’altro – dicono i deputati. Ciaccio e La Rocca – l’abolizione della contestatissima terza fascia dirigenziale, l’eliminazione dell’ufficio della Regione a Bruxelles, la riduzione della indennità e della diaria dei parlamentari e degli emolumenti degli assessori.  Zafarana: “Conduzione scandalosa di Dina. Emendamenti di altri partiti non pertinenti sono stati discussi”. Il gruppo parlamentare del Movimento…

E’ proprio vero, la fiera dei luoghi comuni ha i cancelli sempre aperti. E il no “a prescindere” dei 5 Stelle all’Ars è il “re” dei luoghi comuni cresciuti all’ombra del Movimento. Peccato, pero, che  questo faccia a pugni coi fatti, che, evidentemente, a volte, valgono quanto oggi una licenza commerciale dalle parti di via Roma: nulla o quasi. Leggevamo l’altro giorno un pezzo su Live Sicilia – che, tra l’altro, accreditava il M5S come il gruppo più produttivo all’Ars – di come non fosse praticamente mai successo in due anni di legislatura che un membro del M5S cofirmasse (e figuriamoci votasse in…

“Non ci stiamo. La vicepresidenza andava votata oggi, basta con le meline e i continui rinvii appesi alle scuse più assurde possibili”. Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars reagisce con forza alla nuova fumata nera per l’elezione del vicepresidente dell’Assemblea. “La verità – dicono i deputati – è che non riescono mettersi d’accordo a chi assegnare la poltrona e vogliono infilare in un unico calderone anche le presidenze di commissione per escluderci e blindare il Palazzo. Non possono correre il rischio di arrivare spaccati al voto; sulla ruota della vicepresidenza esca il simbolo del Movimento 5 Stelle. Si troverebbero…

Una manifestazione contro l’elettrodotto Terna di Pace del Mela si terrà sabato 8 novembre alle 15,30 in piazza Matrice a Saponara. La giornata, organizzata dai comitati e dai MeetUp locali, a salvaguarda della salute dei cittadini e dell’ambiente, vedrà la partecipazione del capogruppo M5S all’Ars Valentina Zafarana e di altri parlamentari del Movimento a sala d’Ercole. Contro l’elettrodotto da 380 mila volt il Movimento conduce da sempre una serrata lotta. Una sua mozione, che impegnava il governo all’interramento dell’impianto in galleria schermata, è stata approvata all’unanimità dal Parlamento siciliano, ma finora non ha avuto seguito. “Manifestare per i propri diritti…

I parlamentari del Movimento 5 Stelle Corrao, Mannino e Trizzino: “L’aggiramento della normativa o la sua non osservanza andrebbe a danneggiare sia i lavoratori dell’azienda che i cittadini” 29 Ottobre 2014 – “La questione Italcementi da noi sollevata con coinvolgimento di tutti i livelli istituzionali inizia a delinearsi palesemente, l’Europa ha ribadito che senza il rispetto delle regole, non ci sarà alcun rinnovo delle autorizzazioni”. A dichiararlo sono Claudia Mannino, membro della Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati, il capo delegazione del Movimento 5 Stelle in Europa Ignazio Corrao, ed il presidente della Commissione Ambiente all’Ars Giampiero Trizzino, che hanno avviato…

Dopo l’allarme lanciato dal Simit sull’Ebola i siciliani pretendono rassicurazioni. L’assessore Borsellino venga a riferire in commissione sui potenziali rischi e sul dettaglio dei controlli effettuati”. Il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all’Ars chiederà al presidente della commissione Sanità Di Giacomo di convocare urgentemente l’assessore alla Salute dopo le notizie di stampa che riportavano “lo stato di allerta per il nostro Paese con qualche preoccupazione in più per la Sicilia” segnalato dalla Società italiana di malattie infettive e tropicali. “Nessuno vuole fare allarmismo – affermano i deputati – ma questo non impedisce di chiedere alle istituzioni tutte le rassicurazioni del caso,…

L’appuntamento, organizzato dal Movimento Cinque Stelle, dovrebbe dire molto sull’evoluzione degli enti soppressi dall’Assemblea regionale. Saranno presenti, oltre a Cancelleri, Gucciardi, Firetto e D’Asero. Come cambieranno pelle le Province? Il futuro degli enti soppressi dall’Ars potrebbe essere più chiaro da venerdì sera, dopo l’incontro dei capigruppo delle principali formazioni dell’Assemblea Regionale Siciliana che a Caltanissetta, a partire dalle ore 17.00, daranno luogo ad un dibattito che mira a diradare le nebbie sul cammino disegnato dall’Assemblea e che porta ai liberi consorzi di Comuni. All’incontro, organizzato dal gruppo parlamentare all’Ars del Movimento Cinque Stelle all’auditorium “Giuseppe Bufalino” del Liceo Scientifico…

Dopo aver fatto il pieno di parlamentari regionali il Movimento 5 Stelle firma una legge autonoma. La Rocca: “Faremo rinascere i centri storici”. Trizzino: “Dai giovani «inesperti» arriva la prima legge di iniziativa parlamentare”. Dopo numerosi rinvii e un nuovo passaggio in commissione, arriva finalmente il “sì” dall’Aula all’albergo diffuso. Con questa legge la Sicilia scrive un’altra pagina di storia del Movimento Cinque Stelle. E’ nell’isola, infatti, che, norme della Finanziaria a parte, si “battezza” la prima legge targata M5S. Dopo aver eletto il più grosso numero di parlamentari regionali e “brevettato” il modello Sicilia, l’isola fa registrare un altro…

Se l’Assemblea regionale fosse un pronto soccorso, la mozione del Movimento Cinque Stelle che invocava lo stato di calamità per l’eccezionale grandinata che il 15 gennaio scorso ha sconquassato le serre e le vite degli agricoltori del Ragusano avrebbe avuto il codice rosso. Avrebbe scavalcato tutti e sarebbe stata dirottata d’urgenza in terapia intensiva. E invece nulla. Nemmeno un cachet, ma solo un’interminabile coda in sala d’attesa che ancora oggi, a sei mesi di distanza, non accenna a finire. E’ la metafora di un Parlamento che non funziona, che legifera di rado e con l’efficacia dell’attacco del Palermo in trasferta.…

Se l’Assemblea regionale fosse un pronto soccorso, la mozione del Movimento Cinque Stelle che invocava lo stato di calamità per l’eccezionale grandinata che il 15 gennaio scorso ha sconquassato le serre e le vite degli agricoltori del Ragusano avrebbe avuto il codice rosso. Avrebbe scavalcato tutti e sarebbe stata dirottata d’urgenza in terapia intensiva. E invece nulla. Nemmeno un chachet, ma solo un’interminabile coda in sala d’attesa che ancora oggi, a sei mesi di distanza, non accenna a finire. E’ la metafora di un Parlamento che non funziona, che legifera di rado e con l’efficacia dell’attacco del Palermo in trasferta.…

Oggi, 25 Novembre, è la “Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne”. Quando si parla di violenza sulle donne parliamo di: violenza fisica, sessuale, comportamenti persecutori (stalking) e violenza psicologica. In Europa la violenza rappresenta la prima causa di morte delle donne nella fascia di età tra i 16 e i 50 anni*. L’Italia nel 2012 conta già 100 vittime, circa 15 in Sicilia. Le maggiori percentuali di violenze si registrano nel Nord-Est e Nord Ovest, rispettivamente 35,5% e 35,4%, mentre il 24,3% nelle Isole, fra donne separate/divorziate, donne con ruoli dirigenziali e professioniste, laureate e diplomate, ma nell’interpretare questi…

“Per la prima volta nella storia entreranno all’Ars 15 donne, 6 delle quali del MoVimento 5 Stelle. Insomma il MoVimento che viene a più riprese tacciato da TV e giornali di maschilismo rappresenta il 40% delle donne di tutto il parlamento regionale. Se poi consideriamo i gruppi parlamentari, siamo quello con maggiore rappresentanza femminile. Che ci possiamo fare? Il MoVimento è il futuro. Questa è senza dubbio una risposta importante all’attuale scenario politico che vede purtroppo ridotta al minimo la presenza e la partecipazione delle donne. In più, il risultato dai noi ottenuto è lo specchio delle tante le attiviste…

Mentre il MoVimento 5 Stelle alla luce del sole, e a quella dei riflettori puntati addosso ogni giorno, discute e si organizza per le prossime elezioni nazionali, nel frattempo… ma che fanno  il resto delle forze politiche italiane che avranno intenzione di partecipare alle elezioni? Del MoVimento 5 Stelle si sa, si scrive e si legge ogni giorno praticamente tutto ciò che lo riguarda, le regole il programma, le novità sono online, i dibattiti, gli screzi, le diverse opinioni si susseguono ovunque, dalla tv ai social network, dai meetup ai bar. Intervengono attivisti, simpatizzanti, Grillo, giornalisti, detrattori, militanti di altri…

1 2 3 4