M5S: “Cup Asp e Policlinico Catania funziona malissimo”. Il caso approda all’Ars

Gravi disservizi al al Centro unico prenotazioni. Interrogazione urgente presentata dal deputato Cappello

“Prenotare visite ed esami medici attraverso il Cup, Centro unico prenotazioni dell’Asp e dell’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico di Catania, è diventato difficilissimo. Abbiamo ricevuto numerosissime lamentele da parte dei cittadini che ormai quotidianamente sono costretti ad affrontare gravi e ripetuti disservizi. Parliamo di un’utenza di migliaia di cittadini ogni giorno, in tutta la provincia di Catania”.  

A denunciare l’inefficienza del noto numero verde per le prestazioni sanitarie è il deputato regionale Francesco Cappello, del Movimento 5 Stelle, che ha presentato all’Ars un’interrogazione urgente, rivolta al presidente Musumeci e all’assessore regionale della Salute, Razza. 

“Gli utenti denunciano – riferisce Cappello – che chiamando il numero verde a loro disposizione del Centro di prenotazione ci sono attese telefoniche infinite, difficoltà nel riuscire materialmente a parlare con gli operatori (spesso dopo l’attesa nessuno risponde), errori nelle prenotazioni rispetto al giorno, l’ora, alla prestazione sanitaria richiesta, al medico che deve effettuare la visita o l’esame. Inoltre gli utenti non vengono mai richiamati, come dovrebbe avvenire, in caso di sovraffolamento del sistema. Il servizio dovrebbe agevolare i pazienti e invece gliela complica. Una situazione inaccettabile per la quale chiediamo al governo come intende provvedere, anche chiedendo l’intervento dei vertici dell’Asp e del Policlinico”. 


3 commenti

  1. Pingback: M5S: “Cup Asp e Policlinico Catania funziona malissimo”. Il caso approda all’Ars

  2. Stessa cosa per il CAP ( Centro di Prenotazione Aziendale) del Nuovo Garibaldi è un incubo!!! Dal lunedì sono riuscita a mettermi in contatto con un operatore il mercoledì, dopo svariati tentativi, per poi sapere che per il tipo di urgenza riportato sulla ricetta non c’era posto. Quindi dovevo far cambiare al medico di base l’urgenza in “Programmabile”. Dopo aver fatto il giorno successivo la nuova ricetta e dopo svariati tentativi nei giorni seguenti di prendere la linea del CAP l’operatore mi dice che il tipo di indicazione non andava bene!!!! Insomma un’odissea infinita! Alla fine, al 12° giorno di tentativi, sono riuscita a prenotare la visita per giugno 2020!!!!!!
    Io farei un bell’esposto alla Procura. Tra l’altro ho saputo da un’addetta dell’ URP del nuovo Garibaldi che nei prossimi mesi verranno unificati tutti i Centri di Prenotazione dei vari ospedali e ASP per crearne uno unico per tutta la provincia. Andiamo di bene (?!) in peggio!

  3. Ormai al numero verde nemmeno rispondono, non richiamano e non danno alcuna risposta dopo l’invio della ricetta con WhatsApp. Avevo prenotato una visita urgente a dicembre, che hanno cancellato per ben 2 volte nel periodo natalizio, per assenza del medico, guarda caso, nel frattempo la ricetta è scaduta e dovrò ricominciare tutta la trafila. E poi si lamentano che i pronto soccorso sono al collasso, ma che alternativa ha la gente comune?

Leave A Reply