Scuola: studenti all’addiaccio nel Catanese, sopralluogo M5S ad Aci Castello e Ficarazzi

Un sopralluogo negli istituti del Catanese, dopo le denunce dei giorni scorsi, dove alcuni studenti siciliani sono stati costretti a seguire le lezioni con indosso piumini, sciarpe e cappelli a causa di impianti di riscaldamento non funzionanti. Ad effettuarlo la deputata regionale del M5s Jose Marano, che in mattinata ha fatto tappa, insieme al consigliere comunale del M5S di Aci Castello Antonio Bonaccorso, in alcuni istituti scolastici del comune di Aci Castello (Ct) .
“Abbiamo visitato gli istituti di via Crispi e via Battisti – dicono Marano e Bonaccorso – Qui gli insegnanti  ci hanno accolto e  spiegato cosa è avvenuto nei giorni scorsi e le cause dello stop al riscaldamento nelle classi, dovuto a problemi tecnici  perché gli impianti vetusti . Criticità che però al momento pare siano state superate, seppure i docenti ci abbiano espresso la necessità di aumentare le ore di funzionamento per consentire così ai ragazzi di frequentare la scuola nel pomeriggio”. “Ci siamo fatti portavoce delle loro istanze – aggiungono i due esponenti del M5S – e abbiamo sottoposto il tema al sindaco del comune di Aci Castello. Ci ha assicurato che avrebbe sottoposto la questione agli uffici competenti, così da prolungare il tempo pomeridiano di accensione dei riscaldamenti”. Marano e Bonaccorso hanno fatto visita anche agli studenti delle scuole di Ficarazzi, sempre in provincia di Catania.”Siamo stati nella scuola Roberto Rimini di via Trieste, dove due classi che si trovano al piano terra sono senza riscaldamento – dice la deputata – Anche in questo caso abbiamo sottoposto il problema al sindaco, che ci ha assicurato che la ditta che si occupa delle attività di manutenzione procederà all’acquisto dei sistemi di riscaldamento per ovviare al problema”.


1 commento

  1. Pingback: Scuola: studenti all'addiaccio nel Catanese, sopralluogo M5S ad Aci Castello e Ficarazzi

Leave A Reply