M5S: richieste da 370 mln per dissesto idrogeologico, ma Regione ne finanzia solo 155 mln

Zafarana, presentata interpellanza all’Ars. Il valore dei progetti  ammessi a finanziamento è pari a più del doppio della dotazione disponibile, serve aumento fondi per la misura

Ammontano a 155 milioni di euro i fondi Ue del Po Fesr Sicilia 2014/2020 messi a bando per “Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera”. Eppure su 345 domande presentate appena 159 istanze hanno ricevuto l’ok dagli uffici, per interventi del valore di  372 milioni di euro. Non ha passato il vaglio per motivi formali, invece il restante 64%. Ora i Cinquestelle vogliono vederci chiaro. E per questo la deputata regionale del M5S Valentina Zafarana ha presentato un’interpellanza all’Ars per chiedere al Governo regionale “quali azioni intenda intraprendere per finanziare i progetti esclusi, e procedere alla rivalutazione e finanziamento di quelli che, ancorché valutati inammissibili, rappresentano comunque criticità territoriali su cui intervenire in tempi celeri”.
“Al Governo – dice Zafarana – chiediamo anche di considerare un aumento dei fondi a disposizione per l’azione 5.1.1, all’interno delle procedure di riprogrammazione periodica del PO FESR SIcilia 2014/2020. La Sicilia sconta già un gap infrastrutturale di dimensioni importanti. Occorre lavorare alla  messa in sicurezza del territorio, non solo pianificando e sbloccando i cantieri per interventi non più rinviabili, ma anche mettendo in campo azioni di prevenzione per scongiurare quei disastri ai quali purtroppo la cronaca ‘ci ha abituato’. Il valore dei progetti  ammessi a finanziamento è pari a più del doppio della dotazione disponibile, per questo occorre un aumento dei fondi per la misura”.


Leave A Reply