Sicilia: Schillaci (M5s), ddl ‘Operazione Husky’ punta a turismo storico-culturale in luoghi memoria dei due conflitti mondiali

“L’ok dell’aula al disegno di legge ‘Operazione Husky’ mira a valorizzare i luoghi della memoria della secondo conflitto mondiale presenti in Sicilia”. Lo dice la deputata regionale del M5S Roberta Schillaci, commentando l’ok dell’aula al ddl esitato dalla commissione Cultura dell’Ars e approvato oggi dal parlamento regionale, che mira a promuovere gli eventi legati alla memoria e valorizzare i siti e reperti legati ai due conflitti mondiali e presenti nel territorio regionale.
“E’ indubbio – aggiunge la parlamentare, che è stata relatrice del testo – che avrei preferito essere relatrice, come primo ddl, di un provvedimento capace di risollevare l’economia della Sicilia, dove le famiglie in condizione di povertà relativa sono aumentate e la disoccupazione giovanile sfiora il 58%. Ci auguriamo che questa legge possa avere delle ricadute positive sul turismo storico culturale dell’Isola e dunque per l’economia della nostra terra”. “L’operazione Husky – continua la deputata – è stata una colossale manovra militare, che ha segnato l’inizio della liberazione non solo della Sicilia dal nazifascismo, dell’Italia intera e dell’Europa, trasformando, di fatto la nostra terra in un museo a cielo aperto, con costruzioni militari, reperti, fortificazioni disseminati nell’intero territorio siciliano”. “E per questo era necessario – conclude – un intervento normativo finalizzato alla valorizzazione di ciascun bene materiale e immateriale esistente. Il ddl, infatti, novellando legge regionale 5 del 2015, che riguarda i siti della Grande Guerra, estende le norme in materia di valorizzazione e tutela previste anche a quelli noti della seconda guerra mondiale e a quelli che potrebbero riemergere”.


Leave A Reply